Fiction coraggiosa

0

Sta per incominciare (alle 21,30) la terza puntata di “Braccialetti rossi” su Rai Uno. Una fiction coraggiosa: è ambientata nelle corsie di un ospedale e i protagonisti sono ragazzi che devono affrontare una malattia, e che da essa imparano la bellezza e durezza della vita. Ragazzi capaci di “cambiare prospettiva” e di indurre lo stesso cambiamento anche in chi li guarda. La serie, che conta in tutto sei puntate, affronta un tema difficile ma è stata premiata fino ad ora dal consenso del pubblico: settimana scorsa la seconda puntata ha sfiorato il 6 milioni di spettatori, con uno share vicino al 20%. Un risultato notevole. A guidare il racconto è la voce narrante di Rocco, un bambino in coma. La serie televisiva è ispirata a un libro di Albert Espinosa: “Braccialetti rossi” (Salani), appunto. E’ la storia vera dell’autore, che tra i 15 e i 24 anni è stato malato di tumore, sempre dentro e fuori dagli ospedali: una dura lezione di vita, che però lo ha temprato, e che è capace di raccontare con inestimabile leggerezza e con un’energia contagiosa. Leggete qui la nostra recensione del libro.

Qui sotto vi proponiamo un video che anticipa la terza puntata della trasmissione. Per chi non le avesse viste, le puntate precedenti si possono “recuperare” sul sito della Rai.

 

Share.

Lascia un commento