Vince Gori

0

E’ Giorgio Gori il candidato del Centrosinistra alle amministrative di fine maggio, quando i cittadini di Bergamo saranno chiamati ad eleggere il Sindaco del capoluogo. Lo ha scelto il 58,53% dei bergamaschi (1612 su 2765 votanti) che ieri sono andati nei 9 seggi allestiti in città per lo svolgimento delle prime Primarie di Centrosinistra, indette per individuare il candidato Sindaco da contrapporre a quello del Centrodestra. «Sono onorato di questa investitura – ha affermato Giorgio Gori subito dopo aver conosciuto l’esito della consultazione – che arriva da un numero importante di votanti del Centrosinistra bergamasco al quale è stata offerta, per la prima volta, la possibilità di scegliere il loro candidato Sindaco. Il risultato è netto e molto incoraggiante. Si tratta del frutto di un lavoro collettivo, a cui tutto il PD bergamasco ha partecipato con passione e che, già a questa tornata, è riuscito ad attrarre nuovi elettori. Ringrazio, quindi, tutti coloro che si sono prodigati in questa campagna elettorale, soprattutto per avermi consentito di incontrare un gran numero di cittadini, gruppi e associazioni. E’ un lavoro prezioso, di cui anche più avanti vedremo i risultati. Voglio complimentarmi con Nadia Ghisalberti e Luciano Ongaro per l’impegno con cui hanno affrontato la partita delle Primarie e per i risultati che hanno raccolto. Da domani lavoreremo tutti insieme, condividendo il programma elettorale e l’impegno ad ampliare il campo delle forze politiche e civiche che, insieme a noi, affronteranno a fine maggio il candidato del Centrodestra. L’obiettivo è chiaro: scuotere Bergamo dall’immobilismo della giunta Tentorio, valorizzare grandi potenzialità della città – con l’obiettivo prioritario di creare nuovi posti di lavoro – e proiettarla finalmente in una dimensione europea. Una sfida affascinante per la quale questo è stato un primo ma importante passo».

 

Per leggere i servizi dedicati alle primarie clicca qui

Ed ecco le nostre interviste a Gori, Ghisalberti e Ongaro

Share.

Lascia un commento