La corsa arcobaleno a Brembate Sopra: un’esplosione di colori

0

Come festeggiare la fine della scuola e catapultarsi nelle vacanze? Correndo tra un’esplosione di colori naturalmente!
“Rainbow Run”, è questo il nome dell’evento organizzato dal gruppo animazione dell’oratorio di San Giovanni Bosco di Brembate Sopra, previsto per domenica 8 giugno, a cui hanno già aderito una ventina di persone, tra famiglie e ragazzi. La ricetta è molto semplice: scarpe comode, maglietta esclusivamente bianca, tanta voglia di divertirsi e di “sporcarsi”.
«L’idea ci è venuta prendendo spunto dalla corsa colorata che si è diffusa un po’ per tutto il mondo, Color Run» racconta Alessandra Ronzoni, 21 anni di Brembate Sopra, una delle responsabili del gruppo animazione. Color Run è una corsa divertente, non competitiva, nata negli Stati Uniti nel 2012, approdata anche in Italia nel 2013. Quest’anno è alla sua seconda edizione e numerosissimi color runner hanno già percorso le vie di Torino e Trieste nelle settimane precedenti.
«Ci siamo detti: perché non proviamo anche noi? E così è nata Rainbow Run – spiega Alessandra – una piccola Color Run proprio qui, tra le vie più nascoste del nostro paese. Il comune ci ha dato l’ok con tutti i permessi e quindi… domenica si corre!»
Il programma: ritrovo ore 7.30 davanti all’oratorio per le ultime iscrizioni (il costo è di 5 euro a testa, gratis fino ai 14 anni), partenza ore 8 in punto. Il percorso si snoderà per 8 kilometri, percorribili correndo oppure camminando se si preferisce, senza nessuna fretta: è una corsa non competitiva! Lungo la strada ci saranno 7 postazioni dove lo staff imbratterà le magliette dei partecipanti spruzzando tempera colorata con pistole ad acqua. Al termine un grande rinfresco per recuperare le forze, ammirando le diverse opere d’arte.
Oltre ad Alessandra le responsabili del gruppo animazione sono Annalaura e Linda, 18 e 19 anni, che insieme ad altri ragazzi tra i 14 e i 20 anni e qualche adulto si impegnano una volta al mese ad animare l’oratorio con feste, eventi, sfilate e perché no, corse non competitive colorate.
«Stiamo cercando di coinvolgere tutto il paese, di smuoverlo un po’- spiega Alessandra -. Per questa corsa ci siamo rivolti in modo particolare ai bambini e alle famiglie, ma non abbiamo dimenticato i ragazzi delle superiori e dell’università. Ci piacerebbe che durante l’anno partecipassero più persone…».
Alessandra e il gruppo hanno cercato di coinvolgere tutto il paese, con l’appoggio della protezione civile per mettere in sicurezza gli attraversamenti e anche di tutti gli altri gruppi che ruotano intorno all’oratorio, come il gruppo teatro e il gruppo danza.
«Abbiamo immaginato la Rainbow Run nel settembre scorso ed ora ci sono ancora così tante cose da fare: scrivere lo striscione, gonfiare i palloncini, allestire lo stand della partenza. Vogliamo che sia una grande festa che colori tutta la città.»
Appuntamento allora a domenica mattina, ore 7:30, pronti a correre tra i getti di colore!
Attenzione: il gruppo animazione ricorda che la tempera non è lavabile… ma non lasciatevi fermare da questo piccolo dettaglio!

Share.

Lascia un commento