Voglia di cinema? A Esterno Notte torna Tarantino

0

Voglia di cinema? Niente paura, c’è Esterno Notte, la rassegna di cinema all’aperto, organizzata dal 1983 da Lab 80, allestita presso il cortile della Biblioteca “Caversazzi” (via Tasso, 4) a Bergamo, che per tutta l’estate (si concluderà Domenica 7 Settembre) terrà compagnia ai bergamaschi che passano l’estate in città (programma, orari e prezzi sul sito: www.lab80.it). Come di consueto la rassegna presenterà una scrematura di quanto di meglio è passato sugli schermi durante la scorsa stagione cinematografica con un occhio di riguardo al cinema italiano che è presente in cartellone con una decina di titoli.

Molto interessante, invece, all’interno del programma, la sezione denominata “Un mercoledì da leoni” che presenta (ogni mercoledì, appunto), una serie di classici, rassegna che ogni anno riscuote un grande successo di pubblico. Questa sezione inizia mercoledì 25 con la proiezione del film di Quentin Tarantino, “Pulp Fiction” rieditato in occasione del ventennale della sua uscita. Spettatore onnivoro, ammiratore sfegatato del cinema di genere e in particolare dell’western all’italiana e dei film di guerra, grande miscelatore di storie, nel suo secondo film, Tarantino mette questo suo bagaglio al servizio di un talento visionario che all’epoca (1994) risultò veramente rivoluzionario. Ispirandosi alla letteratura popolare (soprattutto i polizieschi) degli anni Quaranta, chiamata appunto “pulp” perché stampata su carta scadente, Tarantino assembla in una struttura narrativa circolare, quattro storie caratterizzate da una estrema violenza (il film è vietato ai 14 anni) ma sempre sublimata nella vertigine scanzonata del suo meta cinema. Palma d’oro al Festival di Cannes.

Il mercoledì successivo, 2 Luglio, la rassegna presenta il film da cui prende il nome: “Un mercoledì da leoni” (Big Wednesday, 1978) di John Milius. Film a suo modo epocale, viene oggi paragonato per importanza non secondo al coevo (e sicuramente più celebre) “Il cacciatore” di Michael Cimino. Tre amici grandi appassionati di surf incrociano le loro vite e le loro esistenze sulle onde dell’oceano e su quelle della vita. Crescono, si perdono di vista, vivono la tragedia della guerra del Vietnam, per poi ritrovarsi, ormai uomini maturi, per cavalcare le onde di un incredibile mareggiata, nel loro ultimo appuntamento. A questi primi due titoli ne seguiranno altri altrettanto famosi come “Frankenstein Junior” di Mel Brooks, “Sciarada” di Stanley Donen con James Coburn, Cary Grant, Audrey Hepburn, Walter Matthau. E ancora: “Manhattan” di e con Woody Allen, il delizioso “American Graffiti” di George Lucas, “Colazione da Tiffany” di Blake Edwards con Audrey Hepburn, “Il Gattopardo” di Luchino Visconti con Burt Lancaster, Alain Delon, Claudia Cardinale, “Splendore nell’erba” di Elia Kazan. Chiuderà la rassegna l’epocale, imperdibile, divertentissimo “The Blues Brothers” di John Landis con Dan Aykroyd e l’indimenticato John Belushi (e James Brown, Ray Charles, Cab Calloway, Aretha Franklyn…).

Share.

Lascia un commento