Festa dei popoli: il ritmo del mondo al Lazzaretto

0

Una giornata dedicata all’incontro, in cui culture, tradizioni, colori si mescolano. Domenica c’è la Festa dei popoli, che in occasione del 20° anniversario di fondazione dell’ufficio diocesano per la Pastorale dei Migranti quest’anno si svolge a Bergamo, nel cuore delle iniziative estive della città: il Lazzaretto. Farà parte infatti del prologo dell’Happening delle cooperative sociali.
La Festa dei Popoli è un momento di preghiera e di convivialità in cui tutte le comunità di cattolici provenienti da varie zone del mondo si ritrovano insieme. Si celebra nella giornata di Pentecoste con la Santa Messa nelle diverse lingue parlate dalle comunità e si trascorre insieme una giornata di animazione e riflessione. Grazie al fenomeno migratorio, oggi la comunità cristiana di Bergamo esprime la sua fede in molte lingue e in diverse culture. «Come ricordato dal Papa – spiega l’ufficio – il compito più importante e specifico della Chiesa nei confronti dei migranti è la cura alla la dimensione religiosa. La sfera religiosa, come ampiamente dimostrato da numerosi studi sociologici e antropologici, aiuta una migliore e maggiore inclusione dei migranti nel Paese d’accoglienza». La giornata si aprirà con la Santa Messa in lingue, seguirà un pomeriggio di animazione a cura delle comunità cattoliche di altre lingue e culture. Quest’anno però, grazie alla collaborazione con la festa delle cooperative sociali, c’è anche una serata di musica e cultura, oltre alla possibilità di cenare con i piatti etnici offerti da La Magnolia. Verranno proiettati sul maxischermo i cortometraggi musicali che negli anni hanno partecipato al festival “C’è un tempo per… l’integrazione” e in serata, a partire dalle 21.30, salirà sul palco il cantautore orobico Bepi con i suoi The Prismas. Si tratta di un concerto unico: a fianco del repertorio del rocker di Rovetta, infatti, ci saranno quattro cantanti d’origine straniera che abitano in Bergamasca. L’esibizione musicale di un artista bergamasco è una cartolina di presentazione di Bergamo ai nuovi cittadini di origine straniera e allo stesso tempo crea un ponte artistico-musicale con tutti coloro che hanno a cuore la promozione della propria identità culturale. Nella stessa giornata, attraverso il canale YouTube e il profilo Facebook della Comunità Internazionale di Bergamo verrà lanciato in anteprima il video che racconta il 20° anniversario dell’Ufficio per la Pastorale dei Migranti della diocesi.

GLI APPUNTAMENTI

Vi presentiamo in dettaglio il programma della giornata:

Ore 12 Santa Messa
Ore 13.15 Pranzo al sacco condiviso
Dalle 15 alle 18 Pomeriggio di animazione a cura delle comunità cattoliche di altra lingua
Dalle 15 alle 23.30 Stand espositivi delle comunità e associazioni di stranieri
Dalle 19 Cucina locale e dell’altrove a cura di La Magnolia
Ore 21 Proiezione videoclip sull’integrazione del festival «C’è un tempo per… l’integrazione»
Dalle 21.30 alle 23.30 Concerto di Bepi&The Prismas con Claudia Serdan, Josiah Heflin, Ridha Ibrahim, Pegas Ekamba Bessa.

Share.

Lascia un commento