Il pellegrinaggio dell’Unitalsi: un’esperienza da vivere fino in fondo

0

Questa pagina è realizzata con il contributo dell’Unitalsi.

Ogni anno, da più di 110 anni, offriamo a coloro che lo desiderano un’esperienza di fede e condivisione fraterna che lascia un segno nella mente e nel cuore quando si scopre quello che significa essere pellegrino, cioè vestire i panni del “migrante per vocazione”, quelli che furono del popolo ebreo verso la Terra promessa, dell’apostolo Paolo nei suoi viaggi missionari. Per comprendere il significato del pellegrinaggio bisogna inquadrare due punti di vista, quello degli ammalati e quello dei volontari. Quando si va a Lourdes molti pellegrini non si aspettano un miracolo, ma il viaggio ricarica il loro spirito. E i volontari, le dame di carità e i barellieri li accompagnano consapevoli che onorando un ammalato onorano la forza della vita che strenuamente difendiamo.
Un’esperienza per tanti: gruppi, singoli, disabili, ammalati, anziani, giovani e bambini che in forza della fede vogliano scoprire attraverso il pellegrinaggio l’itinerario della conversione e della condivisione, guidati amorevolmente dalla Vergine Maria e in compagnia di fratelli e sorelle chiamati dal Signore a percorrere il nostro stesso cammino.
Perché questo, attraverso un’accurata organizzazione, è il pellegrinaggio dell’Unitalsi: una straordinaria esperienza di gioiosa condivisione, di strada da fare insieme, di amicizia e di impegno di servizio vicendevole, capace di accompagnare tutti – e soprattutto chi ha maggiori difficoltà – verso i santuari, alla riscoperta della bellezza della vita e dell’amore di Dio.
L’invito a partecipare al pellegrinaggio a Lourdes del prossimo mese di agosto è rivolto all’intera Lombardia: si svolgerà dal 7 al 13 agosto, in treno con partenza dalle stazioni di Mantova, Cremona e Milano-S. Cristofero, o in aereo (8-12 agosto) con partenza dall’aeroporto di Malpensa. Il tema del pellegrinaggio, “Per-correre la verità nella carità: la fede in un cammino d’amore”, prospetta l’autenticità di un’esperienza evangelica. Per l’occasione l’Unitalsi Lombarda ha stabilito l’applicazione di una ridotta “quota giovani” per i volontari sotto i 35 anni d’età – l’importo è di 350 euro, oltre ai 20 dell’adesione all’Unitalsi, l’offerta è limitata al viaggio in treno – e una “quota famiglie”, dell’importo di 430 euro, di cui può beneficiare lintero nucleo famigliare che  non vuole rinunciare al pellegrinaggio a Lourdes.

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi alla sede della sottosezione Unitalsi di Bergamo (via Conventino 8, telefono 0354598510), email bergamo@unitalsilombarda.it, oppure alla Segreteria regionale (telefono 02 412 11 76).

L’incontro dei giovani dell’Unitalsi a Vedano al Lambro il 12 e 13 luglio
Quanti giovani con l’Unitalsi a Lourdes, un luogo dove la fede si respira

volantino_unitalsi

Share.

Lascia un commento