Cose meravigliose si possono fare con i libri: un laboratorio al Green Village

0

“… La fantasia è la facoltà più libera delle altre, essa infatti può anche non tener conto della realizzabilità o del funzionamento di ciò che ha pensato. È libera di pensare qualunque cosa, anche la più assurda, incredibile, impossibile.”

Sono queste le parole dell’artista Bruno Munari che hanno ispirato #lab_contemporary books, l’ultimo progetto estivo promosso da contemporary locus, che si terrà domani, mercoledì 10 settembre, al parco Green Village a Bergamo. Il laboratorio è destinato ad un pubblico speciale, anzi, specialissimo, i bambini, che si divertiranno trasformando e reinventando con forme d’arte contemporanea un oggetto che ultimamente fatica a sopravvivere, ma che ha e avrà sempre qualcosa da dire: il libro.

Il progetto si muove sulla scia delle attività di contemporary locus, l’associazione culturale ONLUS che dal 2012 si occupa di recuperare luoghi da tempo abbandonati, dimenticati, dismessi o segreti, restituendoli alla collettività, grazie alla collaborazione di artisti giovani, italiani e internazionali. Considerato a volte “vecchio stile”, giudicato da alcuni addirittura superato soprattutto con l’avvento dell’era 3.0 e del digitale facile e veloce, i libri incorrono nel rischio di essere dimenticati e sottovalutati, trasmettendo un forte bisogno di recupero e innovazione.

«Abbiamo pensato ad un libro abbandonato per poter sperimentare forme di dismissione creativa –spiega Francesca Ceccherini, project manager di contemporary locus-. Quando i libri non piacciono più capita che siano scartati e buttati. L’idea è di dare loro una nuova forma e una nuova anima, attraverso l’arte contemporanea.»

Per farlo sono stati chiamati degli artisti speciali, proprio i bambini, la cui fonte di fantasia è sicuramente inesauribile. «Il bambino sarà l’attore principale della reinterpretazione – continua Francesca -; infatti, attraverso la sua immaginazione creerà qualcosa di originale e unico, una storia diversa per un nuovo libro». I bambini creeranno una nuova vita per i libri dimenticati, utilizzando diversi strumenti a disposizione, tra cui forbici, carta, pastelli, pennarelli, forme, immagini, storie, copertine e tanto altro. Insomma: non ci sarà alcun limite alla loro infinita creatività!

A guidare l’immaginazione dei piccoli restauratori sarà Barbara Boiocchi, giovane artista del nostro territorio, con la partecipazione di Elena Benicchio e uno staff di giovani collaboratrici. Barbara Boiocchi frequenta l’Accademia di Belle Arti G. Carrara a Bergamo e svolge ricerche che prevedono una riflessione sulle relazioni sociali tra le persone, con azioni che coinvolgono la memoria e il corpo.

Appuntamento a domani, mercoledì 10 settembre, alle ore 17.30 presso il Green Village in via Statuto a Bergamo, per liberare la fantasia. Il laboratorio è aperto a tutti i bambini dai 5 ai 14 anni e la partecipazione è gratuita.  Richiesta la prenotazione scrivendo a info@contemporarylocus.it oppure chiamando il numero: 3497903295

Share.

Lascia un commento