La filastrocca anti-capricci dell’albero Giacomino

0

Questa settimana Elide Fumagalli ci propone per le nostre #caramelle una bella filastrocca anti-capricci ispirata al mondo della natura che ha per protagonisti la folletta Mirtilla e l’albero Giacomino, realizzata “in laboratorio” con i bambini di una scuola dell’infanzia. È dedicata ai più piccoli, e diventa uno spunto non solo perché è bello leggerla e ascoltarla con i vostri bambini, ma anche (chissà) per un’allegra attività autunnale da fare a casa, in ludoteca o all’oratorio, magari osservando e raccogliendo le foglie cadute, con i loro bellissimi colori. Ascoltiamo insieme.

 

Filastrocca dell’albero Giacomino

Che era sempre arrabbiato nel suo giardino

Le foglie lui non voleva far cadere

Se le teneva strette e gli dava da bere

 

L’autunno era arrivato

E il sole tramontato

Un vento forte una ne staccò

E un’altra a terra cascò

 

Giacomino era disperato

Voleva le foglie che la primavera gli aveva dato

Non voleva aspettare che l’autunno passasse

e che anche l’inverno alfine finisse.

 

Arrabbiatissimo si agitava tutto

E le foglie cadevano a più non posso.

 

Folletta Mirtilla gli disse un dì:

“Devi aspettare, tutto qui!

A primavera le foglie ti spunteranno

e tutti gli alberi felici saranno!”

 

“Io non voglio aspettare

Le mie foglie voglio subito riavere!”

 

Mirtilla disse: “Se il tempo vuoi far passare

Le tue foglie puoi immaginare!

 

Così ogni mattina quando si stiracchiava

Una foglia nuova lui s’immaginava

Cadde la neve, l’inverno arrivò

Giacomino dormiva ma poi si svegliò

Passarono i giorni  passarono i mesi

La primavera baciò i suoi rami sospesi

 

Un giorno si diede una grattatina

era spuntata la prima fogliolina!

 

Per le foglie e altre cose basta aspettare

Se le vuoi subito, non serve strillare!

Prova invece a immaginare

E piano piano i tuoi sogni vedrai realizzare!

 

Ora Giacomino ha capito veramente!

E le foglie lascia cadere lentamente

Le guarda sorride e osserva i colori

gialli, marroni, verdi e arancioni.

Per lui ogni stagione ora è una festa

Perché ha bei pensieri tra il cuore e la testa!

 

Ad ogni stagioni c’è un bello e un buono da capire

Ad ogni stagione ci si può divertire!

 

Share.

Lascia un commento