ComeOn: costruzioni Lego al computer e corsi di cucito. All’oratorio l’impegno è un piacere

0

Pronti per le news dall’oratorio di Nembro? Anche quest’anno è partito Come On, progetto di attività che coinvolgono i ragazzi dell’oratorio. Per un tempo di un mese viene richiesto di impegnarsi almeno in uno dei laboratori proposti, e di seguire l’attività con continuità: chi non accetta, almeno per questo mese, trova il cancello dell’oratorio chiuso. Il progetto è simile a quanto proposto lo scorso anno, e per conoscerlo meglio ti invitiamo a rileggere gli articoli che avevamo pubblicato.
«Siamo ormai oltre la metà – racconta il curato don Matteo Cella – e stiamo già raccogliendo alcune considerazioni come verifica della proposta: funziona per creare un ambiente sano per i ragazzi e coinvolge in modo efficace soprattuto la fascia tra i 9 e i 12 anni. Si fa molta fatica ad agganciare gli adolescenti anche perché il tempo pomeridiano è conteso tra lo studio e molte altre attività. Le proposte che richiedono manualità e saperi “antichi” come il cucito e la cucina riscuotono sempre un grande e sorprendente successo. Quest’anno stiamo insistendo ad invitare le famiglie nell’oratorio in alcuni momenti mirati di festa concentrati nel fine settimana». All’oratorio è partito anche un laboratorio di giornalismo che realizzerà un reportage sull’esperienza da pubblicare a dicembre con ragazzi di terza media e prima superiore. In attesa di condividerlo sul Santalessandro, vi proponiamo due contributi tratti da «Il Nembro giovane», giornale dell’oratorio, che raccontano che cosa sta accadendo in questi giorni con «ComeOn». A firmarli sono due giovani, Mattia e Agnese.

COME ON, UN’IDEA COINVOLGENTE

Il ComeOn…come già sapete,questa iniziativa è già attiva da due anni e con grande successo è stata rilanciata anche in questo mese di Novembre :
– è una idea coinvolgente: L’idea di fare corsi pomeridiani spinge i ragazzi ad interessarsi ai laboratori pensati per loro. Quest’anno ci sono numerose attività, come Lego Designer, laboratorio pensato per fare sbizzarrire le fantasie dei bambini realizzando mondi di costruzioni Lego sui computer. Oppure Mani di fata, dove munirsi di ago filo è d’obbligo per divertirsi realizzando piccole opere d’arte ed insieme a tante altre attività ci si può mettere il meglio di sé.
– Riempie i pomeriggi a volte vuoti dei ragazzi, spesso utilizzati stando davanti a televisori o computer;
Il ComeOn è un impegno che prendiamo con noi stessi, prefissandoci il raggiungimento di un obiettivo, come il completamento di un laboratorio con il suo premio, ovvero ciò che si ha realizzato. Ma il bello di questo regalo, è che si fa tutti insieme, donando a se stessi e a agli altri la gioia di condividere questi momenti di divertimento. Consiglio vivamente di unirsi a chi non si è ne ancora unito a questa idea appunto per impegnarsi, divertirsi e realizzare, al posto di passare un pomeriggio passato con le mani ferme: a ComeOn saranno usate per fare cose fantastiche.
Mattia

LABORATORIO PER LA SCUOLA DELL’INFANZIA

Una delle novità di quest’anno nel progetto “Come-on” è un nuovo laboratorio rivolto ai bambini della scuola dell’infanzia (3, 4 e 5 anni).
Il laboratorio prevede la presenza delle mamme e consiste in un momento iniziale di accoglienza e merenda e in un momento di gioco.
Le conduttrici del laboratorio saranno Sara, Natasha e Agnese.
Uno degli obiettivi dell’iniziativa, oltre al divertimento e la nascita di nuove amicizie e reti tra famiglie, è quello di inserire a piccoli passi nelle attività dell’oratorio anche i bambini dell’infanzia, accogliendoli in un percorso di continuità. È come tessere un filo rosso che proseguirà e accompagnerà i bambini anche negli anni successivi, creando così un legame costante e lineare nella loro presenza in oratorio.
Siamo già a metà percorso, ma nei prossimi incontri ci aspettiamo di incontrare e conoscere sempre più nuovi amici.
Vi aspettiamo a braccia aperte! A presto!
Agnese

 

turbonembro nembroraviolata nembroparty

Share.

Lascia un commento