La coperta di Tobia: aiutiamo i quattro-zampe senza famiglia ad affrontare l’inverno

0

Questa settimana per le nostre #Caramelle ecco una filastrocca che Elide Fumagalli ha inventato per esortare i bambini a portare le loro vecchie coperte al gattile di Madone e al canile di Grignano: le stanno raccogliendo per far passare l’inverno al calduccio ai loro piccoli ospiti. Ci uniamo a questo appello. Bambini, se avete una copertina che non usate più, sappiate che al gattile e al canile fanno comodo. Ascoltiamo insieme.

 

C’era una volta un cagnolino

che era solo e aveva freddino.

 

Le foglie cadevano e l’autunno arrivava

Ma il piccolo cane dove stava?

 

Un posto gli avevano trovato

E dentro una cuccia, sistemato.

 

Tra coccole acqua fresca e una polpettina

dormiva sereno e giocava la mattina.

 

Cadde la neve e  iniziò a tremare

Con questo freddo non riusciva a riposare!

 

Batteva i denti la notte e il dì

Non gli piaceva star così!

 

Vennero i bambini con le copertine

ma a loro sembravano troppo piccoline.

 

Le cucì tutte insieme nonna Eriberta

Era davvero una grande coperta!

 

Arrivarono cani e gattini sopra un trenino

E furono caldi dalla sera al mattino.

 

Grazie alle coperte dei  bambini

Ora sono felici gattini e cagnolini!

 

 

Share.

Lascia un commento