A Mozzo la catechesi d’avvento è un appuntamento quotidiano. Su Internet

0

Il tema portante delle attività durante il tempo d’Avvento che sta per cominciare – la casa – è uguale per tutte le parrocchie, ma ognuna trova tempi, modi e attività diverse per costruire un percorso personale e originale. L’oratorio «San Giovanni Battista» di Mozzo, ha scelto, per i ragazzi delle scuole medie, un approccio più innovativo per avvicinarli alla riflessione, servendosi anche di internet. «È una cosa che ormai è presente nella vita di tutti e avevamo paura che il libro cartaceo fosse rifiutato, magari perché ritenuto troppo legato alla scuola» spiega il curato, Don Massimo Colombo. Per questo, ogni giorno, sul sito dell’oratorio (www.oratoriomozzo.it) sarà pubblicato un contributo di vario genere – un testo, un video, una testimonianza, una canzone – legato al sottotema che caratterizza ogni settimana d’avvento: una Casa per aspettare, cambiare vita, dare testimonianza, accogliere e infine, all’Epifania, aprirsi al mondo.
La scelta di farlo sul sito, e non su altri canali come Whatsapp o Facebook, nasce dalla volontà di non mettere in difficoltà genitori e figli: «Qualcuno potrebbe non avere il cellulare adatto e alcuni genitori sono contrari all’uso dei social network a quell’età. In questi casi, non possiamo metterci contro queste scelte educative» precisa don Massimo. Per venire incontro a tutti, poi, è previsto anche un dvd che conterrà, tutti insieme, gli spunti proposti.
L’esperienza, in ogni caso, non si fermerà alla rete virtuale: i ragazzi riceveranno un pieghevole dove annotare i commenti a ogni contenuto e questo lavoro sarà al centro della discussione settimanale, durante il catechismo.
Altre occasioni per mettere in pratica il concetto di “casa” verranno dalle visite ad alcune realtà sul territorio: i bambini delle elementari, in particolare, andranno a trovare gli anziani della comunità, mentre i ragazzi più grandi condivideranno alcuni momenti con gli ospiti del centro di riabilitazione “Casa degli angeli”
Durante l’avvento, infine, spazio al tradizionale momento di preghiera mattutina e a una raccolta fondi a favore della casa famiglia “Casa Amore” a Berbenno che ospita minori provenienti da famiglie in difficoltà.

Share.

Lascia un commento