Uomini, boschi, montagne e avventure. Parte «Il grande sentiero»

0

Ricordiamo tutti – anche perché ne sono stati tratti un libro e un film di certo successo («La morte sospesa») – l’avventura degli alpinisti britannici Joe Simpson e Simon Yates sulla vetta peruviana della Siula Grande, nel 1985. Durante la discesa dagli oltre seimila metri della vetta, Simpson precipita e si rompe una gamba. Appeso alla corda rischia di trascinare con sé anche il compagno. A questo punto, sentitosi perso, Yates compie il gesto estremo e taglia la corda che lo legava al compagno. A prezzo di immani sforzi, Yates riesce a raggiungere la base dove scopre che, miracolosamente, anche Simpson si è salvato.
Proprio alla figura di Simon Yates, che verrà presentata dal suo grande amico, Luca Salvi, è dedicata una serata (venerdì 21 Dicembre) all’Auditorium Modernissimo di Nembro, del ricchissimo calendario della nuova edizione, la sesta, della rassegna Il Grande Sentiero che si apre sabato 8 Novembre con la passeggiata «Da Piazza Vecchia al Palamonti: vagare cittadino con Nevio Oberti e Davide Sapienza» (Costo dell’escursione comprensivo di «cena/aperitivo» Euro 10. Soci Cai Euro 5, soci Lab 80 Euro 8, inclusa l’assicurazione obbligatoria. Iscrizioni presso la segreteria del Cai, Palamonti. Tel. 035 4175475). Organizzata da Lab 80 e dalla Sezione cittadina del Club alpino italiano, «Il Grande Sentiero – Habitat, Culture, Avventure» (www.ilgrandesentiero.it), presenterà dall’8 Novembre al 3 Gennaio 2015, incontri con 14 personaggi tra alpinisti, sportivi estremi, scrittori e fotografi, la proiezione di 18 film, molti in anteprima con la presenza in sala dei registi, due presentazioni di libri, una camminata letteraria, una mostra fotografica presentate presso l’Auditorim di piazza della Libertà a Bergamo e all’Auditorium Modernissimo di Nembro, dove si svolgerà gran parte del programma.
Tra i tanti appuntamenti ne segnaliamo almeno uno tra i più accattivanti: la proiezione con accompagnamento musicale dal vivo – venerdì 14 Novembre, presso l’Auditorium di piazza della Libertà (ore 21,15), del film «Karakorum. Diario della spedizione di S.A.R. il Duca di Spoleto» (1929), sonorizzato dal vivo dal gruppo bergamasco dei Verbal: Marco Torriani (tastiere, voci sature, campionatore, tubi, giocattoli e sonagli), Isaia Invernizzi (chitarra, omnichord), Sebastiano Ruggeri (batteria), Gregorio Conti (basso) e Alessandro Adelio Rossi (chitarra, Moog). Restando in ambito cinematografico, segnaliamo anche la proiezione (lunedì 10 Novembre, Sala Galmozzi di via Tasso, 4, in collaborazione con l’Isrec), di uno dei capisaldi del cinema classico di montagna, «Montagne in fiamme» di Luis Trenker e Karl Hartl (1931).
Spulciando tra il programma segnaliamo anche, tra gli appuntamenti più significativi, la serata di martedì 11 novembre all’Auditorium di piazza Libertà a Bergamo, quando Francesco Salvato, icona internazionale del kayak in acque vive, racconterà le proprie imprese proponendo anche due film; l’incontro di giovedì 13, sempre in Auditorium, con i ciclisti estremi Ausilia Vistarini e Sebastiano Favaro che raccontano la partecipazione alla massacrante Iditarod, la gara che hanno effettuato in bicicletta sulle nevi dell’Alaska (ospite d’onore della serata il bergamasco Angelo Minali, reduce da 35mila chilometri percorsi in bici nell’America del Sud).

boschiuominianimali

kajak

Share.

Lascia un commento