Un nuovo dipinto per ricordare il beato Tommaso da Olera

0
Un nuovo dipinto per ricordare il beato Tommaso da Olera, l’umile cappuccino laico vissuto dal 1563 al 1631, beatificato a Bergamo il 21 settembre 2013. A realizzare il quadro che sarà presentato a Olera (frazione di Alzano Lombardo) nella solenne celebrazione del giorno dell’Immacolata (lunedì 8 dicembre, ore 10) è stato il pittore umbro Aurelio Bruni. Il Beato, noto anche come il Mistico del Sacro Cuore, stringe nella mano sinistra il Sacro Cuore di Gesù, mentre nella destra gli scritti di Fuoco d’Amore, quasi per indicare che proprio le sue parole siano state ispirate (lo scrive lo stesso Tommaso) come sotto dettatura del Divino.
Nel quadro c’è anche un draghetto rosso, richiamo alle tentazioni diaboliche a cui è stato sottoposto per tutta la vita. Dietro si apre lo sguardo sul paesaggio della sua terra di origine, Olera: tra le case ben si distingue la chiesa di San Bartolomeo apostolo dove c’è l’altare che accoglierà il nuovo quadro. In alto si nota anche la chiesa di San Rocco la cui campana quattrocentesca (la più antica della Diocesi) ha sicuramente richiamato alla preghiera anche il giovane Tommaso. L’olio su tela del maestro umbro misura 100×120 cm. Aurelio Bruni è noto anche per aver realizzato un ciclo di affreschi in Santa Maria degli Angeli ad Assisi ed è un pittore da sempre affascinato alla figura di San Francesco. Nelle opere di Bruni le distanze temporali si abbattono nelle ambientazioni e costumi classici s’incontrano volti moderni con sentimenti senza tempo (www.aureliobruni.com).
Nel giorno dell’Immacolata verrà presentato anche il nuovo sito internet www.fratommaso.eu, curato da Alessandro Zanchi. La piattaforma, dopo essere stata capace di accogliere tutto il materiale prodotto prima, durante e dopo la beatificazione, ora ha come obiettivo approfondire e far conoscere tutti gli innumerevoli tratti del Beato.
Tommaso da Olera (1)
Share.

Lascia un commento