“Verrò e lo curerò”, i sacramenti ai malati: un convegno alla Casa del Giovane

0
Qual è il modo più adeguato di prendersi cura di una persona malata, anche dal punto di vista della fede? Quando somministrare i sacramenti? E’ un tema molto delicato quello proposto dal convegno in programma per sabato 7 febbraio dalle 9,30 alle 12 all’Auditorium della Casa del Giovane (via M. Gavazzeni 13, Bergamo) in occasione della Giornata Mondiale del Malato, promosso dall’Ufficio Pastorale della Salute. Titolo del convegno è “Verrò e lo curerò”.
“I sacramenti – precisa la presentazione del convegno – ci dicono la forza e la tenerezza con cui Dio vuole starci vicino e sostenerci con la sua grazia in ogni momento della nostra vita. In particolare nel tempo della sofferenza l’Eucaristia e la Santa Unzione possono essere una grande opportunità per la cura e la salvezza del malato”. Dopo l’intervento del vescovo di Bergamo, monsignor Francesco Beschi, svilupperanno il tema don Marco Milesi, direttore dell’ufficio assistenza clero, don Doriano Locatelli, direttore dell’ufficio liturgico e don Michelangelo Finazzi, direttore  dell’ufficio pastorale della salute.
L’argomento riguarda da vicino, naturalmente, il ministero dei sacerdoti e dei cappellani, che quotidianamente si trovano al capezzale dei malati, ma è di fondamentale importanza anche per i laici e i religiosi che lavorano con loro, specialmente se ministri della Comunione, per tutti gli operatori sanitari e i volontari che ogni giorno incontrano il mondo della sofferenza, e per ciascun credente.
La riflessione non si conclude con il convegno di sabato; sono infatti successivamente previsti due incontri di approfondimento: il primo (sabato 21 febbraio alla Casa del Giovane dalle 9,30 alle 11,30) in particolare tocca un argomento delicatissimo: “Coscienza e sacramenti”. Quando e come è bene amministrare un sacramento se la persona che abbiamo davanti è totalmente o parzialmente cosciente? A guidare l’incontro sarà don Manuel Belli, docente di teologia sacramentaria. Sabato 7 marzo, infine (stesso posto, stesso orario), si svolgerà un “Confronto tra Cappellanie sulle prassi liturgico-sacramentali nelle nostre realtà sanitarie”. Farà da relatore e moderatore: don Maurizio Funazzi, responsabile della Pastorale della Salute della Regione Lombardia.
Share.

Lascia un commento