Gli strascinati alle cime di rapa di nonna Tina: una gustosa prova di pazienza

0

« Strascinati, non orecchiette! – precisa nonna Tina – È diverso il modo di dare forma alla pasta con il coltello». Sottigliezze da veri intenditori di pasta fresca. Le cime di rapa, direttamente dal sud Italia, impreziosiscono questo primo piatto apparentemente semplice, ma dalla preparazione che richiede molta pazienza. Qualità che a nonna Tina non manca di certo. E mentre sotto le sue mani l’impasto si modella fino a diventare morbidissimo, respirando il profumo delle cime di rapa che bollono in pentola, la sua mente viaggia e tornano alla memoria ricordi d’infanzia che regalano un sorriso e aggiungono l’ingrediente segreto: il sapore della tradizione, immutata negli anni. Entriamo allora nella cucina di nonna Tina e scopriamo come nasce questo gustoso primo piatto.

Share.

Lascia un commento