Sport per tutti a Suisio: tre giornate per stare insieme. Oltre le barriere

0

Sport: solo corpo in movimento o anche qualcosa in più? Nella terza edizione della Giornata dello sport a Suisio, non si vuole parlare di numeri, ma dimostrare attraverso lo sport che si può essere più attenti verso gli altri, soprattutto verso la disabilità. Cercare almeno di capire le difficoltà che si possono provare e che alcune famiglie vivono ogni giorno.

Parliamo con Matteo Corbetta, uno degli organizzatori della Giornata dello sport:

“In questi anni abbiamo avuto come obiettivo quello di promuovere lo sport a 360 gradi, sia attraverso momenti di riflessione, che sul campo insieme alla nostra comunità. Sport come mezzo di integrazione e condivisione. Quest’anno ci siamo dati un tema molto forte, impegnativo ma allo stesso tempo stimolante: La DISABILITA’. L’obiettivo di quest’anno è dare l’opportunità a ragazzi diversamente abili di poter giocare con i loro amici normodotati, ancora una volta lo Sport si fa veicolo per abbattere tutte quelle barriere sia architettoniche, ma soprattutto di pregiudizi”.

Perché in Oratorio? Matteo ci spiega: “Abbiamo deciso di rimanere sempre in Oratorio perché è qui dove tutto quel movimento dilettantistico sportivo ha preso vita. Il nostro Oratorio è anche il luogo dove ci fermiamo a riflettere sul perché? Sul come possiamo? Il luogo dove un IO viene sostituito da un NOI”.

Il programma è scandito in tappe: venerdì 8 Maggio: conferenza presso la Sala Nuova Alba di Suisio dal tema “Sport e disabilità” con alcuni atleti nazionali del mondo paraolimpico che racconteranno la loro storia. Sabato 9 Maggio possibilità di provare diverse discipline, dal calcio alla pallavolo dal tennis al rugby in Oratorio e biciclettata per il paese, non ancora confermata la presenza di una squadra di HandBiker.

Domenica 10 maggio Messa nella Chiesa Parrocchiale S. Andrea Apostolo ore 10.30. Subito dopo la “color run” con alcune associazioni di disabili.

Pranzo in Oratorio e pomeriggio di giochi molto particolari, nei quali si scoprirà come è possibile giocare senza muoversi, oppure senza vedere, scoprire il nostro corpo sotto un altro punto di vista.

Matteo afferma: “Il merito di questa giornata va sicuramente a tutto il paese, perché quest’anno, più degli altri anni, l’intera comunità si è messa in gioco, dall’Oratorio, all’Amministrazione Comunale, fino alle singole Associazioni che nel loro piccolo hanno voluto essere presenti”.

Tra gli organizzatori vi sono alcuni giovani di Suisio, con loro hanno anche collaborato due associazioni che si occupano di ragazzi disabili sul territorio “In Volo” e “Associazione Arcobaleno” a cui sarà devoluta la metà del ricavato.

Sono tanti i ragazzi di Suisio che praticano sport?

Per saperlo gli organizzatori hanno diffuso tra bambini e ragazzi dei questionari chiedendo se fanno sport, dove e quando e cosa fanno nel tempo libero. Durante la serata di venerdì 8 Maggio saranno pubblicati i risultati.

Corpo in movimento, spirito di comunità e attenzione alla disabilità i due ingredienti di questa edizione.

https://www.facebook.com/1593856477522830/videos/1610357152539429/?__mref=message_bubble

Share.

Lascia un commento