I casoncelli bresciani della zia Adriana. Impastare, farcire, cuocere: e a casa è subito festa

0

Fare la pasta in casa è sempre un’emozione e durante le festività lo è ancora di più. È la gioia di stare insieme, condividere qualcosa di speciale, quei piccoli segreti tramandati in famiglia da tanto tempo, che di anno in anno si perfezionano e si condividono.
A casa mia la preparazione dei «casoncelli bresciani» è un momento magico!
Ho imparato a farli da mia zia Adriana, in famiglia la vera autorità in cucina è lei. Ma la prima a preparare questo piatto per le feste di Natale è stata la cognata di mia nonna, la zia Claudia. Quando iniziava a preparare il pranzo tutti si radunavano attorno alla cucina per aiutare e intanto magari imparare i trucchi del mestiere, e pian piano la tradizione è passata alle altre cognate ed ai nipoti. Li cuciniamo tutti insieme ogni anno e non si possono proprio perdere!

È bello vedere nonne, zie e mamme impastare e cucinare, anche solo a guardare si carpiscono dei piccoli particolari della preparazione che bisogna sperimentare molte volte per poter avere piatti buoni come li fanno loro, anche se poi i loro vengono sempre un po’ meglio. Già in questo piatto c’è un concentrato dell’atmosfera di festa di questi giorni.

Qui sotto riporto la ricetta così come mi è stata tramandata dall’autorità di famiglia! Buon appetito!

Ricetta per 2 persone:

Ingredienti:

Per il ripieno

1 hg di pane grattugiato

1 hg di formaggio grattugiato

1 uovo

40 gr di burro

2 fettine di lardo

Dado qb

½ bicchiere d’acqua

Pestato di prezzemolo e aglio

Spezie miste qb

Sale qb

Per la pasta

2 hg di farina

2 uova

Sale qb

 

Procedimento:

Per  pasta:

Mescolare gli ingredienti tutti insieme e lavorarli a mano fino a raggiungere un impasto ben compatto. Stendere con un mattarello o con la macchina per la pasta fino a farla diventare una sfoglia di 1 mm circa.

Per il ripieno:

Mettere in una ciotola il pane grattugiato con sale e spezie e fare un buchino nell’insieme dove mettere il pestato. A parte soffriggere il burro con dei pezzettini di lardo. Una volta sciolto il burro, togliere il lardo e aggiungere il liquido sopra al pestato. Aggiungere l’uovo e il formaggio. Nello stesso pentolino dove si è fatto soffriggere il burro mettere a cuocere l’acqua con una punta di dado per qualche minuto e aggiungerla agli altri ingredienti. Lavorare l’impasto fino a quando le mani non diventano unte.

Mettere una pallina di ripieno su un quadrato di pasta e richiuderlo. Cuocere i tortellini in acqua bollente salata per 10-15 minuti, e condirli con burro fuso e salvia.

Share.

Lascia un commento