Piccoli investigatori sulle tracce dei misteri di Moroni al Bernareggi. Alla Carrara “Cucito su misura”

0

A margine della mostra «Io sono il Sarto», ecco alcuni laboratori rivolti ai più piccoli per mettersi alla prova sulle tracce di Giovan Battista Moroni. L’occasione è offerta da «Arte a merenda», una serie di incontri rivolti alle famiglie promossi dai Dipartimenti educativi del Museo Bernareggi. Gli appuntamenti sono in programma sabato 16 e 30 gennaio e poi sabato 13 e 27 febbraio. Con un’avvertenza: l’appuntamento del 16 è già esaurito. Ad ogni incontro si scopriranno le opere del pittore bergamasco esposte in museo e, dopo aver scatenato la fantasia, si concluderà con una buona merenda. Gli incontri hanno come tema: “Un oggetto, un indizio – Giovanni Battista Moroni”. Si svolgono nella sede del Museo Bernareggi in via Pignolo 76 alle 15. Anche l’arte antica può essere divertente. Le opere d’arte sacra nascondono tanti oggetti che costituiscono altrettanti indizi per scoprire l’identità dei personaggi raffigurati e la loro storia. I piccoli investigatori sapranno scovarli e poi scegliere l’oggetto giusto per ritrarre Giovan Battista Moroni? Gli incontri si svolgono dalle 15 alle 17 al Museo Adriano Bernareggi e richiedono iscrizioni a coppia (un bambino e un adulto) entro il venerdì precedente. Il costo di ogni incontro (laboratorio + merenda) è di 15 euro a coppia per un minimo di 10 e un massimo di 15 coppie. Al raggiungimento del numero massimo di partecipanti per ogni incontro verrà attivata la data successiva. Età consigliata: dai 3 ai 12 anni. Info e iscrizioni:035248772, info@fondazionebernareggi.it.
Ma le attività legate al Sarto non sono soltanto per i piccoli. La pinacoteca Carrara, infatti, dopo il successo del primo appuntamento di “Cucito su misura” ripropone il laboratorio esperienziale per adulti ideato e condotto da Daniela Di Gennaro e Clara Luiselli. Un percorso in cui i partecipanti non si soffermeranno alla sola lettura dell’immagine, ma la osserveranno dal suo interno, usando il proprio corpo, i gesti e lo sguardo. Non saranno semplici spettatori ma protagonisti, insieme al Sarto, della trama e l’ordito del quadro. Il laboratorio non richiede particolari prerequisiti, si rivolge a chiunque desideri sperimentare nuove possibilità di lettura dell’opera d’arte. Massimo 20 partecipanti, età minima 16 anni. Si consiglia di indossare vestiti comodi e si richiede di portare con sè un cuscino per sedersi. Daniela Di Gennaro è una creativa ed esperta di didattica dell’arte. I suoi laboratori mirano a creare nuove vie di dialogo e introspezione per arrivare ad una maggiore conoscenza di sé e dell’altro attraverso la ricchezza di linguaggi espressivi forniti dall’arte contemporanea. Clara Luiselli è performer, visual artist ed educatrice museale Gamec. La sua opera si muove alla ricerca di sottili connessioni tra lo spazio interiore e quello visibile. E’ in costante trasformazione, come tutto ciò che la circonda. Ingresso 10 euro (ridotto), laboratorio 5 euro. Prenotazione obbligatoria, telefono: 035 4122097.

Share.

Lascia un commento