Calendar Girls: Angela Finocchiaro e Laura Curino fanno il sold out al Teatro Donizetti

0

Continua la stagione da record per il Teatro Donizetti. Dopo i 5.921 spettatori totalizzati da «Il visitatore» di Eric Emmanuel Schmitt con Alessandro Haber e Alessio Boni, anche lo spettacolo che debutta domani, « Calendar Girls » ha già registrato il tutto esaurito: saranno a disposizione del pubblico solo i biglietti eventualmente restituiti. In scena fino al 14 febbraio, sempre alle 20,30, eccetto la domenica ore 15,30, lo spettacolo è il primo adattamento italiano della commedia di Tim Firth, con la regia di Cristina Pezzoli, che sta collezionando successi in tournée nei teatri italiani. È una commedia al femminile, con un gruppo di attrici brave e celebri, come Angela Finocchiaro e Laura Curino. La trama si ispira a un fatto realmente accaduto in Inghilterra tra fiori, tè, marmellate, merletti e «nudi artistici» per beneficienza. La produzione è di Agidi ed Enfi Teatro.
Calendar Girls è un testo teatrale che è già stato tradotto sul grande schermo con la regia di Nigel Cole (lo stesso di L’erba di Grace e We want sex), di cui lo stesso Firth è autore e sceneggiatore. Il film, di cui sono protagoniste ‐ fra le altre ‐ Helen Mirren, Julie Walters, Linda Bassett, è uscito in Italia nel 2004 ottenendo un discreto successo al botteghino. Nel tempo, poi, è diventato un film di culto, che piace soprattutto al pubblico femminile. Anche a teatro resta una commedia corale. La protagonista è Chris, interpretata da Hellen Mirren nella versione cinematografica e da Angela Finocchiaro in questa teatrale. Al centro c’è un gruppo di donne fra i 50 e i 60 anni, membri del Women’s Institute (nato nel 1915, è la più grande organizzazione di volontariato delle donne nel Regno Unito), che si impegna in una raccolta fondi destinati a salvare un ospedale nel quale è morto di leucemia il marito di una di loro (Annie, nel film interpretata da Julie Walters). Chris, stanca di vecchie e fallimentari iniziative di beneficenza, ha l’idea di fare un calendario diverso da tutti gli altri, in cui convince le amiche del gruppo a posare nude. Con l’aiuto di un fotografo amatoriale realizzano così un calendario che le vede ritratte in normali attività domestiche, come preparare dolci e composizioni floreali, ma con un particolare non convenzionale: posano senza vestiti. L’iniziativa riscuote un successo tale da portarle alla ribalta non solo in Inghilterra, ma anche in America, dove vengono ospitate in un famoso talk show. L’improvvisa e inaspettata fama, tuttavia, metterà a dura prova le protagoniste. Lo spettacolo teatrale, al pari del film, ha avuto un enorme successo in Inghilterra, dove è stato programmato in diverse versioni dal 2008 ed è tuttora in scena.

Share.

Lascia un commento