Spazio Fase ad Alzano Lombardo: l’atmosfera underground di Camden Town in salsa bergamasca

0

L’atmosfera underground dei mercatini di Camden Town riprodotta in salsa bergamasca. Il respiro internazionale e la sensazione di aver qualcosa in meno da invidiare a molte città europee dal punto di vista dell’offerta culturale (fatte le dovute proporzioni) sono senza dubbio alcuni degli elementi-chiave del successo di Spazio Fase, il complesso di edifici industriali recuperata da una storica ex cartiera dismessa di fine ‘800 (Fabbrica Storica ex Pigna) e divenuto rapidamente un’attrattiva di prim’ordine per tantissimi giovani bergamaschi. Situato nel cuore di Alzano Lombardo, Spazio Fase ha ospitato diversi eventi, accomunati da un filone tematico comune: dal “Factory Market”, il mercatino in cui espositori da tutta Italia presentano le proprie creazioni (designer, makers, creativi, abbigliamento, curiosità, illustratori, artigiani ed artisti) a “The Big Food Festival”, l’evento dedicato alla riscoperta del cibo a km 0, alle birre artigianali e ai foodtruck italiani (il tutto accompagnato da workshop, cineforum e musica live) fino a “Raggio” la due-giorni rivolta agli amanti della bicicletta che ha ospitato 50 realtà artigianali tra le più interessanti d’italia, con workshop per adulti e bambini, attività, zona test biciclette, mostre, performance, musica e food. Passo dopo passo, tra le meravigliose arcate liberty dell’ex cartiera di Alzano ha dunque trovato sede un vero cuore pulsante dal punto di vista culturale, in cui creatività, nuovi trend, attività artigianali, musica e divertimento si sono amalgamate alla perfezione. Un esempio virtuoso di come luoghi storici ormai dismessi, ma pur sempre affascinanti dal punto di vista strutturale e dell’archeologia industriale (di cui la Bergamasca non è di certo priva) possano ritornare a essere frequentati e vissuti in chiave contemporanea, ma non banale. Spazio Fase ha infatti saputo intercettare il bisogno crescente di una fetta sempre più consistente del mondo giovanile, alla ricerca di stimoli innovativi dal punto di vista culturale e ricreativo: non a caso questo spazio nasce “non solo come punto strategico e unico per ospitare differenti esperienze, ma anche come contenitore di idee, promotore di cultura e coscienza ambientale, con un occhio attento e recettivo sul territorio”. E anche le modalità di coinvolgimento sono decisamente all’avanguardia per la realtà bergamasca: dall’impostazione fortemente “social” legata alla promozione degli eventi all’app gratuita con cui è possibile avere la mappa dell’evento a portata di mano, trovare subito lo stand preferito, ricevere aggiornamenti in tempo reale, conoscere la storia dei makers e dei loro prodotti, scoprire SpazioFase, le sue continue evoluzioni e i prossimi eventi. Ma non solo: la location è facilmente raggiungibile sia con i mezzi pubblici (la Teb ha una fermata proprio ad Alzano, a pochi passi dall’entrata dell’ex fabbrica) sia con le auto o con le biciclette (che tra l’altro possono essere parcheggiate all’interno della struttura). Sono inoltre ammessi i cani, altro aspetto tutt’altro che scontato per eventi di questo tipo. E domenica 7 febbraio dalle 10 alle 21, si terrà il primo appuntamento del 2016, con la nuova edizione di Factory Market: un evento molto atteso dai giovani bergamaschi, che torneranno per l’occasione ad affollare la cittadina della Val Seriana. Non c’è che dire: un bel biglietto da visita, anche in chiave turistica.

 

Share.

Lascia un commento