La vallata dei libri bambini: in viaggio nel mondo della fantasia. Nel segno di Roald Dahl

0

L’ingresso agli adulti è permesso, ma solo se accompagnati da un bambino e solo se si comportano bene. Più che appropriato il motto de «La vallata dei libri bambini», terzo festival di letteratura per ragazzi in scena in Valle Seriana fino al 20 marzo. Tanto più che quest’anno è dedicata a Roald Dahl, nell’occasione del centenario della nascita, e lui scriveva, appunto: «Gli adulti sono troppo seri per me. Non sanno ridere. Meglio scrivere per i bambini, è l’unico modo per divertire anche me stesso».
Il festival di letteratura per ragazzi è un’occasione importante per capire meglio cosa si muove in questo settore, per scovare libri particolari, bellissimi, quasi su misura per ogni bambino, per ciò che sta vivendo: in mostra ce ne sono infatti oltre 5000, con una grande attenzione anche a quelli dedicati a chi ha difficoltà di lettura. Libri scelti con amore, con un criterio principe: la qualità. E il pubblico apprezza: la manifestazione è iniziata da una settimana, e già ci sono stati moltissimi visitatori, laboratori e spettacoli affollatissimi (a proposito, per la Serata Sporcelli – Masterchef junior c’è il tutto esaurito, e se non vi siete iscritti per tempo…).
La Vallata dei libri bambini abbraccia quest’anno quattro comuni della Valle Seriana, uno in più dell’anno scorso: Vertova (la mostra di libri è al Centro culturale Testori nell’ex-convento), Gazzaniga, Colzate e Fiorano al Serio. Al lavoro nell’organizzazione ci sono un centinaio di volontari.
Il 19 marzo (ex convento di Vertova, ore 17) un appuntamento importante: la conclusione del primo premio nazionale di illustrazione legato al festival, che ha coinvolto oltre 170 autori di tutta Italia (e che nella giuria vede personaggi di prestigio come Giulia Orecchia, Walter Forchesato e Luca Ganzerla).
In questi giorni nelle scuole della zona, coinvolte direttamente, i ragazzi hanno la possibilità di incontrare scrittori come Roberto Piumini, Michele d’Ignazio, Paola Formica, Enzo Gianmaria Napolillo.
Organizza il festival l’associazione culturale «La vallata dei libri bambini» nata dall’iniziativa di Alessia Libreria di Fiorano, Sestante edizioni, e con la collaborazione di universitari, studenti, gente comune, con il sostegno delle amministrazioni, di Promoserio, Comunità Montana e numerosi sponsor privati.
C’è molto da fare, da vedere e da scoprire in questi giorni, per grandi e piccoli: incontri di formazione e approfondimento per insegnanti, librai, educatori, ma soprattutto spettacoli, letture animate, laboratori, giochi per bambini e famiglie, tutti gratuiti (ma su prenotazione).
Questa sera (11 marzo) un incontro da non perdere (ore 20,30, ex-convento di Vertova) su «L’essenziale è invisibile agli occhi. L’editoria di qualità per bambini in Italia» con Francesca Archinto, direttrice di Babalibri e Barbara Schiaffino, direttrice di Andersen. Il 18 marzo ci sarà poi Silvia Blezza Picherle (ore 20,30, Centro sociale di Gazzaniga) studiosa di letteratura per l’infanzia, a parlare di Roald Dahl e del suo mondo.
La mostra di libri a Vertova è aperta da lunedì a venerdì dalle 16 alle 18,30, sabato e domenica 10-12 e 15-18,30. Programma completo e informazioni su www.lavallatadeilibribambini.it, su Facebook La vallata dei libri bambini, telefono 035.713214. La locandina è un’illustrazione di Laura Madaschi.

Share.

Lascia un commento