Perdiqua: tre, due, uno arriva il CreGrest2016! Un viaggio alla scoperta del mondo. Sulle tracce di Ulisse

0

L’estate sembra forse ancora lontana, ma per i Centri ricreativi estivi delle diocesi lombarde è ora di mettersi in moto: da ieri sono in corso le serate di presentazione in Seminario. “ Perdiqua: si misero in cammino” è il tema di quest’anno: al centro c’è il viaggio. In sintonia con gli eventi più importanti di quest’anno: la Giornata mondiale della gioventù a Cracovia e il Giubileo della misericordia. A fare da filo conduttore l’Odissea di Omero: “Ne sono stati scelti – spiega Federica Crotti, collaboratrice Upee – alcuni episodi significativi, in linea con gli obiettivi del Cre”. Nel manuale si trovano tutti gli strumenti necessari per organizzare il percorso di quattro settimane: la formazione degli animatori, le indicazioni pratiche per le attività quotidiane, i laboratori, i giochi, classificati in base al pubblico a cui sono rivolti, alla durata, alla difficoltà. Nelle quattro settimane i ragazzi del Cre proveranno a calarsi nei panni di quattro tipi di viaggiatori: i sognatori che si muovono seguendo un desiderio. Poi gli stranieri che nello spostarsi si trovano ad avere a che fare con posti e persone sempre nuove, che gli rimandano un’immagine diversa anche di sé. Viaggiando, inoltre, si può essere anche ospiti, nella doppia accezione del termine: si può trovarsi ad accogliere l’altro e ad essere accolti. Infine, ecco un’invenzione da Cre: i viaggiatori viaggianti, in movimento continuo, aperto a scenari sempre nuovi ma senza dimenticare il punto di origine da cui si è partiti. Il tema del viaggio richiama da vicino anche quello delle migrazioni: il Centro ricreativo estivo è anche un’occasione di incontro tra culture e tradizioni diverse. Quest’anno sono stati potenziati i laboratori multiculturali, in collaborazione con l’Ufficio diocesano dei migranti. Seguiamo la presentazione su Twitter, seguitela con noi dall’account @PensieriRibell1. Novità in arrivo. Stay Tuned. Info anche su www.cregrest.it e www.oratoribg.it.

Share.

Lascia un commento