15 giorni del lavoro con le Acli: un’occasione per pensare a un’economia dal volto umano

0

Il primo maggio è passato, ma «I 15 giorni del lavoro» continuano fino al 17 maggio: un’occasione di incontro, di approfondimento e di confronto che ormai da tempo le Acli propongono per portare all’attenzione di tutti i cambiamenti del mondo del lavoro e la lotta per i diritti e la dignità dei lavoratori. L’apertura di questa particolare rassegna è stata affidata nei giorni scorsi a Nembro a Silvano Petrosino, filosofo, che ha parlato di «Un’economia dal volto umano, un lavoro per gli uomini». L’incontro si è svolto in fabbrica, così come gli incontri legati al primo maggio alla Gildemeister che le Acli hanno contribuito a organizzare con l’ufficio per la pastorale sociale e del lavoro, e che si concluderanno il 7 al Seminarino alle 9 quando il vescovo Francesco Beschi incontrerà gli studenti della formazione professionale. Gli incontri proseguono domani 3 maggio a Bonate Sotto alle 20,45 al Centro socio culturale di via Santa Giulia 3 con la presentazione del libro Ruggine di Federico Redaelli: si parla di professioni sociali e nuove povertà. Sempre il 3 maggio, stessa ora ma all’oratorio di Prezzate Roncallo ci sarà un incontro sull’enciclica di Papa Francesco “Laudato sì” con una riflessione di don Cristiano Re. Il 4 maggio all’oratorio di Pedrengo, ore 20,45, si parla di «Jobs act un anno dopo». Interviene Sergio Manzoni. Il 5 maggio ad Alzano Lombardo, in piazza Partigiani (ore 20,45) dopo un momento di preghiera ci sarà la proiezione del video della ex Zerowatt seguito dalle testimonianze di alcuni lavoratori che sono riusciti a ripartire e a ricollocarsi. A Colognola il 5 maggio nella chiesetta di San Sisto in agris ci sarà un momento di meditazione guidato da don Cristiano Re su misericordia e lavoro. Il 6 a Bolgare, al cineteatro dell’oratorio (ore 20,45), saranno presentati i dati raccolti dal questionario vicariale sul lavoro, e interverranno persone che si occupano di questo tema sul territorio. Il 7 maggio da Nembro e Seriate partirà una visita guidata al villaggio industriale di Crespi d’Adda (info e iscrizioni aclinembro@gmail.com). Nuovo appuntamento al Centro Socio Culturale di Bonate Sotto il 10 maggio alle 20,45 con “Essere migranti: migrazioni e globalizzazione”. Interviene Stefano Remuzzi, collaboratore dell’ufficio per la pastorale sociale e del lavoro. Il 13 maggio alle 18,30 ci sarà un aperitivo informativo sulle nuove forme contrattuali, con l’intervento di Marco Toscano della Cgil di Bergamo. Il 16 maggio ad Almé (ore 20,30), alla Eco-Working Emi Sistemi di via Locatelli 54 una serata su un tema particolarmente “caldo”: «Parole, parole, non sono altro che parole? Giovani e lavoro a confronto». Saranno presentate opportunità lavorative e formative per giovani, e ci saranno alcune testimonianze di giovani lavoratori. Ultimo incontro a Bonate Sotto, nella chiesetta in mezzovate, il 17 maggio alle 20, con una Santa Messa per i lavoratori con don Cristiano Re.

Share.

Lascia un commento