Dieci mesi in Transilvania: l’avventura di Miriam nel Servizio di volontariato europeo, da Bergamo a Sighișoara

0

Nuovo appuntamento con la nostra rubrica #Vieniviaconme. Oggi ospitiamo un intervento di Miriam Bonalumi, giovane bergamasca appena rientrata da un progetto di Servizio di volontariato europeo in Transilvania, dove ha trascorso dieci mesi. 

Le cose che non scrivi, dimentichi.

Concetto semplice e immediato.

Come una lunga lista della spesa, anche una lunga esperienza all’estero è ricca di particolari da non dimenticare.
Anche nel paese più sperduto del mondo, dopo un po’ che ci resti, rischi di cadere in una routine fatta di similitudini.

Dimentichi che per quelli che ti aspettano a casa,  tanto di ciò che vedi sa ancora di incredibile, come all’inizio!

Mi chiamo Miriam.

Dopo 22 anni a Bergamo, l’1 febbraio 2015 ho accettato il rischio dell’avventura.
Ho scritto le righe che state per leggere nel pieno dell’esperienza: da cinque mesi vivevo a Sighisoara, Transilvania, România.

Ci sono restata fino al 16 dicembre  2015.

«1 Luglio 2015.

Sighisoara, verso sera.

Oggi sono esattamente a metà della mia esperienza in România.

Cosa ti spinge, nel pieno della gioventù, a fuggire dagli affetti e dalle sicurezze di casa, per finire in una città dove non c’è il cinema, non esistono persone della tua età,  e in tutte le direzioni in cui ti incammini troverai solo sterrato, villaggetti e foreste selvagge?
Istinto interessante.

Ma che non saprei spiegare.

“A vent’anni ti mandiamo a quel paese”, recita uno spot del Servizio Volontario Europeo, o meglio European Voluntary Service.

Sono a Sighisoara per un progetto EVS della durata di dieci mesi.
L’obiettivo della nostra presenza qui è quello  di avvicinare gli abitanti della città al teatro, all’arte e ad uno scambio interculturale, tramite attività di educazione non formale.

Dietro a tutte queste parole c’è una casa in cui vivono otto volontari, provenienti da Italia, Francia e Spagna. C’è una vita completamente nuova, nella forma e nelle regole, nei paesaggi e nei sogni».

Dopo un lungo periodo di semi-silenzio stampa,

è arrivato il momento di iniziare a condividere con  chiunque sarà interessato alla mia storia cosa ho scoperto  in questa meravigliosa, sconosciuta terra: România!
Prometto a voi lettori che nei miei post sarò concisa,
se possibile divertente,
sicuramente sincera.
La mia spesa di avventure, durata dieci mesi e mezzo,  è stato un grande affare.

Spero di ritrovare qualche scontrino nella valigia dei ricordi e raccontarvi le migliori…!

Share.

Lascia un commento