Gian Antonio Stella e le invasioni barbariche tra isterie collettive e realtà al BergamoFestival

0

BergamoFestival Fare la pace 2016 ospita mercoledì 11 maggio il giornalista e scrittore Gian Antonio Stella, con «Le invasioni Barbariche. Isterie collettive e dimensioni reali del fenomeno migratorio». Dialoga con lui Nando Pagnoncelli. L’incontro è alle 18 al Centro Congressi Giovanni XXIII. Al centro, ancora una volta, il complesso tema dell’immigrazione. Lo scrittore italiano Gian Antonio Stella, grande firma del “Corriere della Sera”, da tempo si occupa di dare una lettura il più possibile razionale e oggettiva del fenomeno migratorio; esso tocca la memoria corta del popolo italiano che non più di un secolo fa si è riversato con numeri impressionanti in altre aree del mondo. Non bisogna dimenticare che «siamo tutti emigranti» afferma Stella e che è necessario raccontare bene la storia e correttamente la cronaca per sottrarsi ai fantasmi dell’inquietudine e alla tentazione del razzismo. Nella stessa giornata si parla sempre di migrazioni ma da un altro punto di vista: Rita Finco e Alice Bellagamba intervengono sul tema, delicatissimo, «Soli ma ben accompagnati. La cura psicologica per minori resi adulti dalla migrazione». In questo caso l’appuntamento è fissato per le 21 al Centro Congressi Giovanni XXIII, Bergamo. Prosegue la collaborazione tra Bergamo Festival e Caritas Diocesana Bergamasca sul tema dell’accoglienza e del futuro da garantire ai migranti più giovani. Finco e Bellagamba presentano il libro «Minori o giovani adulti migranti? Nuovi dispositivi clinici tra logiche istituzionali e culturali» curato da Marie Rose Moro e Rita Finco, uno studio prodotto per la Caritas Diocesana Bergamasca e per la Fondazione Migrantes.

Share.

Lascia un commento