L’abbraccio delle Mura batte la Cina ed entra nel Guinness dei primati: un grande evento social

0

La città di Bergamo è entrata ufficialmente nel Guinness dei Primati: il capoluogo orobico ha stabilito un nuovo record per la più lunga staffetta di abbracci mai realizzata al mondo, ben 1.255. Polverizzato il record precedente, registrato in Cina lo scorso maggio, di 960 abbracci in serie. Sono stati 11.507 i partecipanti a un evento (organizzato dal Comune di Bergamo, dalla Provincia di Bergamo, da Pernice Comunicazione, da L’Eco di Bergamo e ATB e con la sponsorizzazione di Esselunga) che ha visto riempirsi completamente di persone gli oltre 4 kilometri dell’anello delle Mura Veneziane che circondano il centro storico di Bergamo Alta: migliaia di persone accorse per sostenere con un gesto simbolico come un abbraccio la candidatura a Patrimonio dell’Umanità Unesco dei Sistemi Difensivi Veneziani tra il XV e il XVII secolo, progetto transnazionale che comprende Italia, Montenegro e Croazia e di cui Bergamo è ente capofila. La candidatura, l’unica per l’Italia in questo 2016, è ora al vaglio degli uffici di Parigi: il responso definitivo è atteso nel corso del 2017.

Il Guinness World Records sta vagliando anche un altro record, quello per il più alto numero di abbracci di coppia, detenuto dal 2012 dal Perù con 5.369 coppie: la documentazione sarà inviata agli uffici di Londra nella giornata di oggi.

L’evento di Bergamo è stato uno dei più social in tutta Italia nella giornata di domenica 3 luglio, con decine di migliaia di tweet che lo hanno reso l’argomento più cinguettato insieme al concerto di Bruce Springsteen a Milano. L’hashtag #abbracciodellemura è stato fino alle 19 il trend numero uno in tutto il Paese, con 538.686 impressions durante l’ingresso nei cosiddetti trend topic. 1.048 account hanno prodotto 1.736 tweets e 1.288 retweet, generando un totale di 1.509.553 impression; su Instagram sono stati oltre 1400 i post spontanei dagli utenti nella sola giornata di domenica.

Una dedica particolare è stata rivolta dal Sindaco di Bergamo Giorgio Gori, che ha sottolineato anche il valore simbolico dell’abbraccio di Bergamo: “Questo abbraccio ha un significato speciale, è un messaggio di fratellanza e di pace. È una giornata di festa per Bergamo, ma il nostro cuore è gonfio di dolore per quello che è successo in Bangladesh, vorrei dunque che il nostro abbraccio fosse dedicato alle vittime dell’odio e della violenza, agli italiani uccisi a Dacca e in particolare alla bergamasca Maria Riboli: per loro e per lei vi chiedo un minuto di silenzio.”

Il video di apertura è di Rossella Fenili

Share.

Lascia un commento