Bergamo si mobilita per le popolazioni colpite dal terremoto: via alla sottoscrizione della Caritas diocesana

0

Bergamo si mobilita per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto di stanotte nelle province di Rieti, Ascoli Piceno, di Perugia e di Fermo. Già 247 le vittime accertate, ancora molti i dispersi, migliaia gli sfollati che hanno passato la prima notte dopo il sisma nelle tendopoli e nelle strutture messe a disposizione nelle vicinanze. Molti però non volevano allontanarsi dalle macerie delle loro case, dove i volontari continuano a scavare sperando di trovare ancora qualcuno in vita. In questa situazione drammatica la Caritas Diocesana Bergamasca con tutta la Chiesa di Bergamo esprime la propria solidarietà alle popolazioni colpite, e chiede l’aiuto di tutta la popolazione bergamasca aprendo una sottoscrizione per contribuire ai primi aiuti.
La Chiesa italiana è vicina alle vittime e agli sfollati sia dal punto di vista spirituale che materiale e ha attivato subito tutte le proprie risorse e attività di soccorso: «La Chiesa che è in Italia – scrivono in un comunicato i Vescovi italiani – si raccoglie in preghiera per tutte le vittime ed esprime fraterna vicinanza alle popolazioni coinvolte in questo drammatico evento. Le diocesi, la rete delle parrocchie, degli istituti religiosi e delle aggregazioni laicali sono invitate ad alleviare le difficili condizioni in cui le persone sono costrette a vivere». In conseguenza al sisma la Presidenza della CEI ha disposto l’immediato stanziamento di 1 milione di euro attinti dai fondi dell’otto per mille per far fronte alle prime urgenze e ai bisogni essenziali.  La Presidenza della Cei ha inoltre indetto una colletta nazionale, da tenersi in tutte le Chiese italiane il 18 settembre 2016, in concomitanza con il 26° Congresso Eucaristico Nazionale, come frutto della carità che da esso deriva e di partecipazione di tutti ai bisogni concreti delle popolazioni colpite. Anche i cittadini bergamaschi possono dare il loro contributo di solidarietà. Coloro che intendono prendere parte all’iniziativa di aiuto da parte della Caritas, possono aiutare con la propria offerta mediante:

Offerte consegnate direttamente presso la sede della Caritas Diocesana Bergamasca (ufficio amministrativo) in via del Conventino, 8 a Bergamo (da lunedì a venerdì dalle 9 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 18).

Bonifico Bancario a favore della Caritas Diocesana Bergamasca – Via Conventino, 8 – 24125 Bergamo sul Credito Bergamasco – Gruppo Banco Popolare – Fil. Bergamo Malpensata – IBAN n. IT69E0503411105000000006330 – Indicando la causale “Terremoto Centro Italia”

Versamento sul conto corrente postale n. 11662244, intestato a Caritas Diocesana Bergamasca, Via del Conventino, 8 – 24125 Bergamo, indicando la causale del versamento “Terremoto Centro Italia”

Coloro che desiderano usufruire della deducibilità dal reddito delle persone fisiche e delle imprese devono effettuare un bonifico bancario a favore di:

ASSOCIAZIONE DIAKONIA ONLUS – Via Conventino, 8 – 24125 Bergamo – C.F. 95019860162 su UBI – BANCA POPOLARE DI BERGAMO – Sede di Bergamo – P.zza Vittorio Veneto, 8 – IBAN. N. IT81V0542811101000000099169 indicando la causale “Erogazione libera – Terremoto Centro Italia”.

 

 

 

 

 

Share.

Lascia un commento