La chiesa di Lallio tra classica, jazz e letteratura.Ecco la rassegna «Box Organi. Suoni e parole d’autore»

0

Prenderà il via sabato 24 settembre alle ore 21, nella Chiesa Arcipresbiterale di Lallio (Bg), la seconda edizione di «Box Organi. Suoni e parole d’autore», rassegna concertistica tra classica, jazz e letteratura. Una rassegna ideata da Alessandro Bottelli e resa possibile grazie alla sensibilità del parroco don Fabio Trapletti, pensata per ospitare diversi tipi di varianti artistiche, dal jazz alla letteratura e non solo.
Oltre al tradizionale programma di brani musicali selezionati per valorizzare le possibilità del Bossi Urbani (1889) una tastiera e 27 registri, lo spettatore avrà modo di ascoltare anche i racconti “organistici” scritti per l’occasione da tre scrittrici e poetesse italiane del nostro tempo (Marina Corona, Franca Mancinelli, Laura Pariani a quattro mani con il marito Nicola Fantini), interpretati dall’attrice Federica Cavalli. Uno spazio speciale sarà quello dedicato agli ‘a solo’ di strumentisti che operano prevalentemente in area jazz, quali Nadio Marenco (fisarmonica), Gianluigi Trovesi (saxofono), Greta Caserta (vocalist) e Michele Gentilini (chitarra). Due sono i brani in prima esecuzione assoluta, commissionati appositamente all’organista e compositore modenese Riccardo Castagnetti e al bergamasco Ludovico Pelis, che vanno ad impreziosire il programma.
Quest’anno Box Organi si caratterizza per la presenza di tre organisti titolari di importanti strumenti custoditi in cattedrali italiane (Siena, Cremona, Treviso), che di volta in volta metteranno in evidenza le proprie capacità interpretative attraverso programmi che prediligono anche brani di raro o rarissimo ascolto in sede di concerto.

Si comincerà il 24 settembre con Cesare Mancini, un musicista noto anche per la sua intensa attività musicologica, che proporrà brani di autori che si rifanno ad altri autori, come nel caso dei francesi Charles Gounod e César Franck o del tedesco Karg-Elert. L’1 ottobre, sarà la volta di Fausto Caporali raffinato improvvisatore e docente al Conservatorio di Torino, che affronterà pagine toccatistiche scritte da compositori italiani tra Otto e Novecento (Petrali, Bossi, Matthey, Ravanello, Yon, Chiesa, Volpi e altri). Concluderà Giovanni Feltrin, vincitore di numerosi concorsi nazionali e internazionali, che l’8 ottobre si esibirà in un singolare programma intitolato «Il ritmo delle Muse», in cui si alterneranno brani a carattere marziale con creazioni originali di donne compositrici (Anna Bon, suor Maria Eletta Pierandrei, Clara Schumann, Cécile Chaminade).
«Box Organi. Suoni e parole d’autore» è stato realizzato in collaborazione con la Parrocchia di Lallio e l’Associazione LIBERA MUSICA,e si avvale del sostegno della Fondazione Banca Popolare di Bergamo, della Fondazione Credito Bergamasco, delle ditte Cama, Zanetti, Ambrosini, CO.ME.C., Tino Sana e della Cooperativa Città Alta. L’iniziativa ha inoltre il patrocinio de L’Eco di Bergamo e della rivista Arte organaria e organistica. I concerti saranno infine introdotti da brevi interviste curate dallo stesso direttore artistico. L’ingresso ai concerti è libero.

PROGRAMMA

Sabato 24 settembre – ore 21

L’imprestito. Musiche e stili da altri autori

Cesare Mancini  Organista titolare del Duomo di Siena

Improvvisazioni di Nadio Marenco, fisarmonica

RACCONTO INEDITO. Armonie della sera di Marina Corona

Musiche di Franck, F. Liszt, Ch. Gounod, S. Karg-Elert, R. Castagnetti (1a esecuzione assoluta), L. Vierne

 

Sabato 1 ottobre – ore 21

Toccate italiane tra Otto e Novecento

Fausto Caporali  Organista titolare della Cattedrale di Cremona

Improvvisazioni di Gianluigi Trovesi, saxofono

RACCONTO INEDITO. Voce celeste di Franca Mancinelli

Musiche di Petrali, M. P. Musorgskij-U. Matthey, M. E. Bossi, U. Matthey, G. Mattioli, O. Ravanello, A. P. Yon, O. Respighi-F. Caporali, C. Chiesa, A. Volpi

 

Sabato 8 ottobre – ore 21

Il ritmo delle Muse. Marce e brani organistici al femminile

Giovanni Feltrin  Organista titolare della Cattedrale di Treviso

Improvvisazioni di Greta Caserta, vocalist e Michele Gentilini, chitarra

RACCONTO INEDITO. Nel buio, la musica di Nicola Fantini e Laura Pariani

Musiche di K. F. Fischer, A. Bon, G. Ph. Telemann, suor M. E. Pierandrei, F.-A. Guilmant, C. Schumann, P. Fumagalli, L.Pelis (1a esecuzione assoluta), O. Ravanello, C. Chaminade

I tre racconti inediti saranno letti dall’attrice Federica Cavalli.

Ingresso libero

Info: 338 58 36 380

Box Organi – www.comeunfiordiloto.it

Facebook – Box Organi

 

 

 

 

 

Share.

Lascia un commento