Bergamo per Amatrice. L’amatriciana solidale continua: parrocchie, oratori, associazioni si mobilitano

0

L’amatriciana solidale si diffonde come un (benefico) contagio attraverso le feste delle parrocchie e degli oratori, sempre per unire un’occasione di incontro e di festa con la raccolta di fondi a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto nel Lazio e nelle Marche. Lo spunto lo offre ancora una volta la ricetta degli spaghetti (o bucatini) cucinati all’amatriciana, quindi secondo una ricetta tradizionale nata proprio ad Amatrice, uno dei paesi più colpiti dal sisma (la ricetta, in realtà molto semplice, a base di pomodoro e guanciale, ve l’abbiamo raccontata settimana scorsa nella rubrica di cucina e potete trovarla qui).  Sull’esempio della manifestazione svoltasi sul Sentierone nei giorni scorsi, l’oratorio di Nembro propone lunedì 5 e martedì 6 all’interno della festa dell’oratorio in corso di svolgimento fino a domenica 11 settembre una raccolta fondi in favore delle vittime del terremoto in Lazio e nelle Marche. Si potrà cenare in compagnia devolvendo l’intero ricavato dalla vendita dei bucatini al fondo predisposto dalla Caritas italiana per rispondere all’emergenza. La realizzazione dell’evento è curata oltre che dai volontari dell’Oratorio anche dai giovani del gruppo di impegno civico «Non spezziamo il filo» che da circa un anno promuove sul territorio Nembrese azioni di sensibilizzazione su temi interesse storico e di attualità.
Domenica 11 settembre durante le feste dell’oratorio anche in Borgo Santa Caterina si raccoglieranno fondi per le zone del centro Italia colpite dal terremoto. Dalle ore 19.30 sarà possibile gustare ottimi piatti tra cui la famosa “pasta all’amatriciana”. Dalle 21 Concerto del coro “Sant’Antonio David singer”.
Sabato 10 settembre sarà la volta dell’«Amatriciana solidale» promossa da Proloco, Valle Serina e Dossena e Associazione nazionale alpini con le associazioni locali, le parrocchie e i volontari della Valle Serina: appuntamento dalle 18,30 nella tensostruttura del campo di Rigosa. Il ricavato sarà completamente devoluto alle zone colpite dal sisma. Gradita la prenotazione contattando i comuni della Valle Serina e Dossena.
Spaghettata solidale in programma anche a Romano di Lombardia il 17 settembre in piazza Roma (a partire dalle 19): l’iniziativa è promossa dal Comune di Romano di Lombardia e sostenuta da tutte le associazioni, organizzazioni, gruppi, parrocchie e scuole presenti sul territorio della città. Il Centro Storico si trasformerà in una grande tavolata per sostenere attraverso una raccolta fondi le popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto. L’offerta per partecipare alla spaghettata è 10 euro per gli adulti e 5 per i bambini (fino ai 14 anni). Non occorre prenotarsi.

Share.

Lascia un commento