Il week-end itinerante di «Fiato ai libri». In scena Carla Taino e Maria Paiato

0

Villongo, Gorlago, Casazza e Costa di Mezzate sono le tappe del week-end itinerante di «Fiato ai libri». Questo fine settimana ci sono in programma quattro spettacoli per adulti e uno per bambini e ragazzi. Si inizierà giovedì 29 settembre, con il ritorno di Carla Taino dell’Associazione Arci “Colpo d’Elfo” e che a Villongo metterà in scena «l’Accabadora», il libro che fece conoscere Michela Murgia al grande pubblico. Premio Dessì nel 2009 e premio Campiello 2010, il romanzo narra le vicende di Maria, quarta figlia femmina di una vedova poco amorevole, e di Tzia Bonaria, la vecchia sarta del paesino di Soreni in Sardegna, temuta da tutti i cittadini. La vecchia sarta decide di occuparsi della bella Maria dopo l’increscioso episodio che vede la bambina di sei anni intenta a rubare delle ciliegie in una bottega della zona. Chiede alla famiglia della bambina il consenso a occuparsi di lei e lo ottiene senza resistenza, dato che veniva considerata un peso sia per la madre sia per le sue sorelle. La bambina viene quindi adottata dall’anziana donna. Si proseguirà poi venerdì 30, a Gorlago, dove il famoso storico Alessandro Barbero parlerà del percorso politico-diplomatico che condusse alla Seconda Guerra Mondiale. Sabato 1 ottobre, invece, sarà a Costa di Mezzate con «Le zittelle» di Tommaso Landolfi e domenica 2 ottobre a Montello con «Una e una notte» di Ennio Flaiano una grande signora del teatro italiano, quella Maria Paiato che la manifestazione ha l’onore di ospitare per il secondo anno consecutivo. Per la sezione junior del Festival, in programma un solo appuntamento, sabato 1 ottobre a Casazza, con un divertente spettacolo dal titolo «Ave Caesar», tema, ovviamente, gli Antichi Romani. Per chi volesse, prima e dopo lo spettacolo, ci sarà la possibilità di visitare l’area archeologica “Cavellas”. Tutte le informazioni e il programma completo della rassegna le trovate sul sito www.fiatoailibri.it.

 

Share.

Lascia un commento