I progetti di Fili sociali. Rivestiamoci di nuovo per dare nuova vita a vestiti, tessuti e accessori

0

Continua il viaggio alla scoperta di Fili sociali, l’iniziativa di welfare comunitario che mira a rispondere concretamente, in modo efficace e innovativo, ai bisogni delle fragilità sociali intercettati sul nostro territorio.
Tanti fili per creare reti e connessioni tra persone, istituzioni, enti pubblici e privati, volontari e operatori sociali; per comporre un tessuto sociale che sappia farsi attore del cambiamento, agendo per accogliere e non lasciare nessuno indietro. Fili sociali si propone, con quattro diversi progetti, di aiutare le persone deboli, che non rientrano nei consolidati canali di solidarietà e assistenza sociale, come famiglie o singoli che vengono a trovarsi in situazioni di rischio di povertà per difficoltà economiche, assistenziali, condizioni di solitudine o separazione, a riacquistare dignità e un livello di vita soddisfacente evitando così fenomeni di ulteriore disagio ed emarginazione sociale.

Uno di questi progetti, che è possibile scoprire anche su www.filisociali.it, è Rivestiamoci di nuovo, e intende dare nuova vita a vestiti, tessuti e accessori che altrimenti finirebbero in discarica, innovando e potenziando la filiera dell’indumento usato. Rivestiamoci di nuovo prevede anche di inserire nell’ambito lavorativo i soggetti fragili della collettività. Il progetto, preso in carico dalla cooperativa Ruah, contribuirà inoltre a promuovere e diffondere la cultura del riuso, del riciclo e del consumo consapevole creando anche un brand, un marchio attento all’impatto ambientale, che diffonda la cultura della sostenibilità.
Siamo tutti invitati a dare il nostro contributo, ciascuno può fare qualcosa.

Ricordiamo che qui sul nostro sito e nel nostro canale Santalessandro su Youtube si può trovare anche il video dedicato al progetto del condominio solidale.

Share.

Lascia un commento