Papa Francesco accanto ai terremotati ad Amatrice, Accumoli e Arquata: «Vi sono vicino e prego per voi»

1

“Ho pensato bene nei primi giorni di questi tanti dolori che la mia visita, forse, era più un ingombro che un aiuto, che un saluto, e non volevo dare fastidio e per questo ho lasciato passare un pochettino di tempo affinché si sistemassero alcune cose, come la scuola. Ma dal primo momento ho sentito che dovevo venire da voi! Semplicemente per dire che vi sono vicino, che vi sono vicino, niente di più, e che prego, prego per voi! Vicinanza e preghiera, questa è la mia offerta a voi. Che il Signore benedica tutti voi, che la Madonna vi custodisca in questo momento di tristezza e dolore e di prova”. Sono le parole rivolte questa mattina da Papa Francesco ai terremotati, subito dopo la visita alla scuola provvisoria realizzata dalla Protezione civile del Trentino. Dopo la benedizione – riferisce Radio Vaticana – ancora il Papa ha voluto pregare l’Ave Maria con le persone presenti: “Andiamo avanti, sempre c’è un futuro. Ci sono tanti cari che ci hanno lasciato, che sono caduti qui, sotto le macerie. Preghiamo la Madonna per loro, lo facciamo tutti insieme. [Ave Maria…] Guardare sempre avanti. Avanti, coraggio, e aiutarsi gli uni gli altri. Si cammina meglio insieme, da soli non si va. Avanti! Grazie”.
Dopo circa un’ora Papa Francesco ha lasciato Amatrice salutando dal finestrino dell’auto gli sfollati rimasti nella tendopoli Amatrice 1, per recarsi negli altri centri del cratere, Accumoli e Arquata del Tronto. Alla fine del viaggio lungo i luoghi colpiti dal terremoto del 24 agosto il Santo Padre farà tappa ad Assisi nel giorno di san Francesco.

Share.

1 commento

  1. silvana messori on

    mi è venuto spontaneo pensare che quando ti trovi di fronte a degli eventi improvvisi ed inaspettati, il pensiero che vuol trasmettere Papa Francesco, sia di immediata vicinanza alle persone ferite da tanto dolore: “lascia tutto quello che stai facendo… e corri da coloro che possano ricevere conforto… speranze di vita… lascia tutto e corri incontro… quello che lasci è meno importante di quello che trovi…Grazie Papa Francesco… prega per tutti noi, oggi giornata dedicata al Santo di cui porti il nome…. ed insieme a te noi preghiamo.

Lascia un commento