Monica Maggioni, Alberto Melloni e i tre anni di pontificato di Papa Francesco a Molte fedi sotto lo stesso cielo

0

«Fratelli e sorelle buonasera, voi sapete che il dovere del conclave era di dare un vescovo a Roma e sembra che i miei fratelli cardinali siano andati a prenderlo quasi alla fine del mondo… Ma siamo qui» sono state le prime parole pronunciate da Jorge Mario Bergoglio diventato Papa il 13 marzo 2013.

Papa Francesco è il Papa della gente, particolarmente vicino ai più fragili, con la sua parola franca e il suo discernimento critico; è un Papa che ha dato per certi versi una svolta e un nuovo orientamento alla Chiesa.

Per ripercorrere i tre anni di pontificato di Papa Francesco, Molte fedi sotto lo stesso cielo per la rassegna culturale «La Forza dei Gesti» delle Acli provinciali di Bergamo, incontra la presidente Rai Monica Maggioni e lo storico Alberto Melloni all’interno del Tempio votivo di Santa Lucia in via Torino 10 nella sera di martedì 29 novembre alle 20.45.

Inoltre, per questa settimana ci sarà un grande finale per un’altra rassegna musicale «Note di Prossimità» previsto giovedì 1° dicembre alle 20.30. Ospite nella chiesa di Paderno di Seriate in via Po 25, Corrado Rovaris, Direttore d’orchestra dell’Opera di Philadelphia nonché la «bacchetta bergamasca d’Oltreoceano». Per l’occasione si proporrà la «Messa da Requiem K 626» in Re minore, l’ultima opera incompiuta di Mozart che ha affascinato molti studiosi, scrittori e importanti teologi del secolo scorso; un segno evidente di come questa musica abbia in sé tracce della trascendenza e del mistero.Infatti, la composizione di Mozart intreccia vari temi quali la grandezza di Dio, la miseria dell’uomo, la giustizia, la misericordia, il peccato e il pentimento con incalzante drammaticità e con costante attenzione musicale all’essenza del messaggio evangelico.
Corrado Rovaris è nato a Bergamo e si è diplomato al Conservatorio di Milano in organo e composizione organistica sotto la guida di Benedetti e in clavicembalo con Emilia Fadini. Dal 1992 al 1996 è stato assistente del Maestro del Coro del Teatro alla Scala e nel 1997 ha debuttato con successo al Rossini Opera Festival, dirigendo  «Il signor Bruschino», per tornarvi nel 1998 con «Otello». Dopo il debutto ne «Il filosofo di campagna di Galuppi», una produzione As.Li.Co. proposta al Teatro Comunale di Firenze e in vari teatri italiani, Corrado Rovaris si è dedicato principalmente al repertorio barocco, per poi avvicinarsi ad autori come Mozart, Haydn, Paisiello, Rossini, Donizetti, Bizet, Verdi, Puccini che ha diretto all’interno dei più famosi teatri e festival musicali italiani. Oltre a essere un direttore d’orchestra di fama internazionale, Corrado Rovaris dal 2005 è direttore musicale della Philadelphia Opera Company, collabora regolarmente con le maggiori istituzioni musicali italiane ed estere e da ben 5 anni è Direttore Musicale e Direttore Principale di Artosphere, festival primaverile annuale presentato al Walton Arts Center e che ha interessato tutta la zona nord ovest dell’Arkansas.
Attualmente, vive in Pennsylvania e torna in Europa e nella sua Bergamo solo per lavoro o per tener vivi i legami con la sua terra.

L’ingresso ad ambedue gli eventi sono liberi ma la prenotazione è obbligatoria fino a esaurimento posti sul sito www.moltefedi.it.

Share.

Lascia un commento