Aspettando Santa Lucia nei musei della città: laboratori e spettacoli per bambini e famiglie

0

I giorni che precedono la festa di Santa Lucia sono colmi di sogni, di attese, di una silenziosa magia. Quest’anno, poi, si arricchiscono di una serie di iniziative promosse dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Bergamo nelle giornate di sabato 10 e domenica 11 dicembre, ospitate nei musei cittadini e al Teatro Sociale. «Aspettando Santa Lucia nei musei», questo il titolo dell’inedito ciclo di appuntamenti, che offrirà ai bambini, e non solo, di entrare in luoghi ricchi di fascino e di storia. Osserva in proposito Nadia Ghisalberti, Assessore alla Cultura del Comune di Bergamo: «Santa Lucia quest’anno arriva nei musei della città e diventa occasione di una visita speciale per i bambini. Nell’atmosfera magica dei giorni prenatalizi, il patrimonio culturale pubblico si trasforma in un tesoro di sorprese per trascorrere due giorni in attesa della Santa più amata: tra antiche dee romane, minerali fluorescenti, preziosi doni di Donizetti e opere d’arte moderna e contemporanea, i giovani visitatori potranno intraprendere diversi percorsi di scoperta nelle istituzioni culturali bergamasche, in un gioco inaspettato di luci e ombre che costituisce il filo rosso della Santa Lucia 2016». «Sarà una ricca proposta di percorsi, laboratori, momenti di stupore alla ricerca del nostro patrimonio. Al centro, il tema della luce, legato all’immagine celebrativa della santa, la cui festa corrispondeva negli antichi calendari, al solstizio invernale», dice Maria Grazia Panigada, coordinatore artistico di “Aspettando Santa Lucia nei musei”.

bambini-al-museo2

Sabato 10 dicembre, sin dalle ore 10.30 e poi alle 11.30, 14.30 e 15.30, si potrà accedere al Palazzo della Misericordia di Via Arena 9, in Città Alta: all’interno della mostra d’arte contemporanea SehenSucht di Laura Morelli e Sara Luraschi, l’attrice Raffaella Chillè, specializzata in didattica per l’infanzia, condurrà i bambini alla scoperta della loro ombra, un’amica immaginaria che ci accompagna nel buio e nella luce e ci rivela cose nuove di noi stessi.

Il percorso alla scoperta dei segreti della luce e delle ombre proseguirà al Museo Donizettiano, sempre in Via Arena 9 (ore 15.15 e 16.30) con i “Doni di Gaetano”: il racconto dei tre doni ricevuti dal celebre compositore da parte del padre, del fratello e degli amici più intimi si concluderà con un canto di Gaetano Donizetti donato ai bambini da Fabio Tartari, Direttore del Coro del Teatro Donizetti, e dal soprano Sonia Lubrini.

Al Civico Museo Archeologico, in Piazza Cittadella, alle ore 15.30 e 16.30, si svolgerà “La luce tra dee e natura”, narrazione teatrale sulle tracce della dea Epona con Giorgio Personelli e Pierangelo Frugnoli. I bambini saranno poi accompagnati al Museo Civico di Scienze Naturali “E. Caffi”, dove sperimenteranno un’emozionante caccia al tesoro al buio conclusa da un racconto animato con la sabbia rappresentato dalla Compagnia Sabbie Luminose.

Domenica 11, “Aspettando Santa Lucia nei musei” si snoderà fra le sale espositive dell’Accademia Carrara e della GAMeC. Due le iniziative ospitate dalla Carrara dalle ore 10.30: “Dalla grotta alla luce”, viaggio fra storie e personaggi raccontati nei dipinti della pinacoteca, e “Un percorso dal buio… alla luce!”, dove i bambini saranno accompagnati da un’educatrice munita di torcia a scoprire i dettagli di alcuni dipinti.

Nel pomeriggio, alle 15.30, alla GAMeC, l’artista ed educatrice museale Clara Luiselli animerà un laboratorio magico fra opere di arte contemporanea, in un affascinante gioco di luci, ombre, colori.

Infine, al Teatro Sociale (ore 16.30), la compagnia La Baracca di Bologna presenterà, nell’ambito della rassegna “Giocarteatro” del Teatro Prova e della stessa Stagione del Teatro Sociale, lo spettacolo La bella o la bestia, premiato come miglior spettacolo per bambini all’ultima edizione del festival “100, 1.000, 1.000.000 stories” di Bucarest. Due attori, un uomo e una donna, coinvolti in un vortice di situazioni giocate e vissute, racconteranno la propria visione delle cose attraverso le immagini suggerite dalla famosissima fiaba.

L’ingresso a tutte le attività proposte è gratuito per i bambini, eccetto per lo spettacolo La bella o la bestia (3 euro bambini e adulti). La prenotazione è obbligatoria.

PROGETTO SANTA LUCIA 2016_orizzontale.indd

Share.

Lascia un commento