Conto alla rovescia per il Concerto di Natale del Centro missionario. Assegnato a tre missionari il premio «Papa Giovanni XXIII»

0

Dall’Africa alle Filippine al Messico: anche quest’anno il premio «Papa Giovanni XXIII», giunto alla nona edizione, arriva fino ai confini del mondo. A ricevere il contributo di 3 mila euro,  nell’ambito della campagna natalizia del Centro Missionario Diocesano «Colora le stelle! …Per un Natale da fratelli» saranno tre missionari: Caterina Antonia Locatelli, originaria di Borgo Santa Caterina, che ha dedicato la maggior parte della sua vita consacrata all’ordine di Maria Ausiliatrice della Chiesa nel Sud-est asiatico in particolare in Laos, nelle Filippine e poi in Bolivia), Padre Mariano Ambrosini, nativo di Arcene e missionario in Messico dal 1953 che il prossimo 15 dicembre compirà 101 anni e a Suora Maria Urbica Zucchetti di Ciserano.

Sono tanti gli eventi che accompagneranno un Natale all’insegna della solidarietà: primo tra tutti il tradizionale Concerto sabato 10 alle 21, durante il quale sarà consegnato appunto il premio Papa Giovanni XXIII. Il Concerto è organizzato da Centro Missionario Diocesano, Ascom Bergamo e Associazione Telaio della Missione e si terrà nella Basilica di Sant’Alessandro. Sarà eseguito da Orchestra da Camera Giovanile di Domodossola, Ensemble di fiati e gruppo ottoni del Conservatorio Donizetti, Coro voci bianche i Piccoli Musici, Ensemble vocale femminile i Piccoli Musici, le voci maschili del Coro dell’Immacolata. A dirigere il concerto saranno: il Maestro Christian Serazzi (quest’anno è il quarto che partecipa al Concerto di Natale della campagna natalizia), il Maestro Mario Mora de I Piccoli Musici e il Maestro don Ugo Patti delle Voci maschili del Coro dell’Immacolata di Bergamo.
«Sarà un concerto con un corpo musicale molto numeroso, circa 130/140 persone, con un programma pensato per essere piacevole e fruibile per tutti, con molti brani di compositori del periodo barocco» afferma il Maestro Christian Serazzi e aggiunge: «l’assemblaggio dei corpi musicali bergamaschi coinvolti avverrà dal vivo nel giorno stesso del concerto portando un’armonia sonora di provenienze diverse».
Quest’anno, il Concerto di Natale sarà suddiviso in due parti. Nel programma della prima prima parte figurano il «Magnificat in Re maggiore – BWV 243» di Johann Sebastian Bach, «L’estro armonico opera 3, numero 10 RV 580 in Si minore per quattro violini e archi» di Antonio Vivaldi, la parte finale di «Sinfonia Jupiter n.41 in Do maggiore K551» di Wolfgang Amadeus Mozart e «Amen» di Georg Friedrich Handel dall’Oratorio Messiah per coro a 4 voci e orchestra. Nella seconda parte il direttore Maestro Mora si esibirà con il suo coro I Piccoli Musici nella melodia tradizionale natalizia a cappella «In dulci jubile» sull’arrangiamento di John Rutter, a seguire «Beatitudines» di Mauro Zuccante, «For the beauty of the earth» di John Rutter, «Oh holy night» di Adolphe Charles Adam e infine «A Christmas Festival» di Leroy Anderson.

Successivamente, nella stessa serata, alla quale parteciperà anche il vescovo di Bergamo Monsignor Francesco Beschi, avverrà la consegna dei premi come simbolico riconoscimento rappresentativo a tutti quei missionari bergamaschi (quasi 800 in tutto il mondo) che nella loro vita consacrata si sono messi a servizio dei più deboli per essere segno e profezia nelle periferie del mondo.
Ma la campagna di Natale «Colora le stelle!» continua con l’invio delle cartoline solidali dell’Associazione no-profit Websolidale, la vendita  delle bustine di zucchero «Zucchero di stelle» con i disegni degli alunni delle scuole d’infanzia e missionarie nel mondo e con altri due concerti natalizi: l’elevazione musicale dell’Orchestra del Centro di Musicoterapia dell’Associazione Spazio Autismo Onlus prevista sabato 17 dicembre alle 21 nella parrocchia di Santa Caterina a Bergamo e infine l’elevazione musicale «La melodia delle stelle alpine» del Coro Idica nella parrocchia di San Paolo a Bergamo che si terrà venerdì 30 dicembre alle 21.

Tutto il ricavato delle iniziative organizzate dalla campagna natalizia «Colora le stelle!» sarà devoluto a tre progetti che riguardano realtà difficili: il primo riguarderà la nostra città, offrendo percorsi lavorativi a persone rimaste senza impiego, il secondo sosterrà le comunità cristiane in Terra Santa e il terzo progetto aiuterà i terremotati ecuadoriani della zona di Esmeraldas.

 

(Nella foto il coro dei Piccoli Musici)

 

 

Share.

Lascia un commento