Le acrobazie da circo del «palo cinese» all’oratorio di Nembro. Uno stage in compagnia dell’artista cileno Mistral

0

Salite, cadute, e ancora figure spettacolari e complesse: sono alcune delle caratteristiche dell’antica esibizione circense del palo cinese. Questa curiosa acrobazia sarà presentata con uno stage all’oratorio di Nembro, in occasione della festa dell’Immacolata, giovedì 8 dicembre. Lo stage si svolgerà dalle 14 alle 17 in compagnia dell’artista circense Mistral che poi si esibirà alle 17,15 nel Salone Adobati dell’oratorio in uno spettacolo aperto a tutti.

Il palo cinese è uno dei tanti strumenti usati dai circensi durante le loro esibizioni. Diversamente dal palo da «pole dance» di acciaio, il palo cinese è coperto di gomma cosicché l’acrobata abbia una presa migliore.
L’utilizzo dei pali cinesi risale al XII° secolo, quando misuravano tra i tre ai nove metri d’altezza e gli artisti che si esibivano indossavano dei costumi interi. Durante l’uso di questo palo, l’acrobata esegue molte figure complesse in compagnia di altri circensi o da solo e tra quelle più famose c’è la «human flag» ovvero la bandiera umana, in cui il corpo dell’artista circense si trova parallelo al pavimento. Questa figura richiede molta forza nella parte superiore del corpo e il record attuale di resistenza per un artista in quella posizione è di un minuto e cinque secondi.

Mistral, all’anagrafe Mauricio Villarroel è pronipote di immigranti italiani ed è cresciuto in una tranquilla città del nord del Cile chiamata Iquique. È stato ginnasta nella squadra nazionale di ginnastica artistica ma poi ha deciso di dedicarsi alla danza e allo spettacolo. Attualmente, in seguito ad un’intensa ricerca artistica, prende il nome artistico di Mistral, ispirato alla grande poetessa cilena e Premio Nobel della Letteratura Gabriela Mistral, ma anche dal Maestrale, il vento che colpisce la cittadina di Rapallo sulla costa ligure, da dove provenivano i suoi antenati.

Per partecipare a questo stage, occorre indossare una maglia o felpa aderente, dei pantaloni sportivi o felpati con sotto un pantalone aderente e infine un paio di scarpe con la suola di gomma morbida che aderisca al palo. L’ingresso allo stage di Palo cinese è libero ed è obbligatoria l’iscrizione presso la segreteria dell’oratorio.

Share.

Lascia un commento