L’amicizia secondo Pinocchio: i giovani in musical all’oratorio di Cologno al Serio

0

“Arrivo anche io, sto aspettando che finisca la lavatrice!”. È la coreografa che scrive nell’ennesimo sabato di prove all’Oratorio. Una frase banale all’apparenza, eppure dentro c’è un mondo.
Il segreto di questo musical credo stia proprio lì, in quella lavatrice che non finisce in tempo per l’inizio delle prove. Nelle mille lavatrici di ognuno di noi. Che poi, non tutti hanno una lavatrice da fare. Ma la metafora è carina e dispiaceva non usarla.
Prendi una trentina di giovani con tanta voglia di divertirsi, una stanza in cui provare (ma hanno provato dovunque, anche in San Pietro), un’idea da sviluppare, un regista volenteroso e appassionato al suo mestiere… e il gioco è fatto. Aggiungici “volontari” che non hanno nulla da invidiare a tecnici professionisti, sarte degne dei topini di Cenerentola, un gruppo dedicato solo alle scenografie e agli oggetti di scena e un po’ di incoscienza da parte di tutti quanti. Ecco a voi…Pinocchio.
I giovani dell’Oratorio di Cologno al Serio, con già altri tre musical all’attivo, quest’anno si sono cimentati nella realizzazione di “Pinocchio”, musical che debutta durante la settimana don Bosco (21 gennaio-5 febbraio). Lo spunto parte dall’omonimo musical scritto da Saverio Marconi e Pierluigi Ronchetti, con le musiche di Dodi Battaglia, Red Canzian e Roby Facchinetti e liriche di Stefano D’Orazio e Valerio Negrini (in una parola: i Pooh). Ma ciò che metteranno in scena i ragazzi non sarà un semplice copia-incolla: testi, balletti e canzoni sono stati infatti rivisti per l’occasione. E come accaduto anche per lo scorso musical sulla figura di S.G. Bosco, anche quest’anno le canzoni sono interamente cantate dagli attori.
La domanda però, sorge spontanea: perché un musical su Pinocchio? Risponde direttamente il regista del gruppo, Marco:
«La scelta di fare un musical su Pinocchio è scaturita dalla ricerca di uno spettacolo che sapesse coniugare l’aspetto di intrattenimento, con uno spettacolo divertente e molto “colorato”, a quello più di contenuto. A differenza di una compagnia teatrale qualsiasi, mettere in scena uno spettacolo da parte di un gruppo di giovani volontari di un oratorio implica anche scegliere un testo che abbia qualcosa di profondo da raccontare, un messaggio da condividere con il pubblico. La storia di Pinocchio racchiude molte tematiche che interessano in prima persona la vita dei ragazzi: dalla crescita all’amicizia, dal divertimento al fondamentale rapporto tra genitori e figli. L’impegno che il gruppo giovani ha assunto è quello di veicolare messaggi così importanti in modo divertente, intrattenendo il pubblico e stimolando nello stesso tempo riflessioni e confronti.»
Come già accaduto per il musical dello scorso anno, anche per questo anno è prevista la possibilità di prenotare i posti all’interno della struttura (per maggiori informazioni visitate il sito parrocchiacologno.it o allo 035.481.9067). Le prime tre date sono già sold out (anche se l’Auditorium non è proprio lo stadio San Siro), ma sono previsti altri posti oltre a quelli prenotabili. Inoltre, il gruppo è disponibile ad effettuare repliche negli oratori della provincia che ne faranno richiesta.
L’appuntamento quindi è all’Auditorium delle scuole medie di Cologno al Serio (via De Gasperi 22) per:
Sabato 28 gennaio ore 20.45
Domenica 29 gennaio ore 16
Sabato 4 febbraio ore 20.45
Domenica 5 febbraio ore 20.45

Share.

Lascia un commento