«Legami urbani»: Bergamo ottiene 18 milioni di fondi per trasformare le periferie

0

Ben 18 milioni di euro verranno stanziati dal governo nell’arco del 2017 per la riqualificazione delle periferie di Bergamo. Su 121 progetti , il progetto “Legami urbani” presentato dal comune di Bergamo è stato giudicato infatti uno dei migliori dopo quelli delle città di Bari, Avellino, Lecce e Vicenza (con 85 punti su 100 disponibili). Sono 41 in totale gli interventi che verranno attuati nella nostra città tra cui opere pubbliche, piste ciclabili, riqualificazioni, miglioramento dell’arredo urbano, interventi di coesione sociale e innovazione tra i principali. «Grande merito va a tutti coloro che hanno lavorato al progetto» ha sottolineato il sindaco Giorgio Gori. I finanziamenti ricevuti permetteranno la realizzazione di numerose opere in diversi quartieri delle periferie di Bergamo con l’obiettivo di rafforzare la coesione sociale e di migliorare la qualità della vita nei territori in questione. Boccaleone, Carnovali, Campagnola, Celadina, Colognola, Grumello e Malpensata saranno i primi quartiere ad essere riqualificati, in quanto su di essi grava una situazione di maggiore marginalità economica e sociale, di degrado edilizio e carenza di servizi. Tramite le reti sociali di quartiere si cercherà di arginare tali carenze, attuando strategie di intervento come opere di riqualificazione di edifici e di spazio di uso pubblico per promuovere scambi e incontri tra diverse fasce di popolazione. Centrale sarà anche la valorizzazione del verde pubblico e l’incremento delle attività culturali per favorire la relazione tra quartieri e tra centro e periferie. Verranno inoltre favorite azioni di inclusione sociale e si attueranno strategie per accrescere la sicurezza nei quartieri e per rendere gli spazi pubblici luogo di incontro e di scambi. Il senso di appartenenza ai luoghi e la disponibilità alla partecipazione sarà invece favorita dal miglioramento di beni e servizi della residenzialità pubblica.

Share.

Lascia un commento