«Confini»: le fotografie di Camilla Marinoni sulla rotta balcanica in mostra al Fantoni Hub

0

Un percorso “a ritroso” sulla rotta balcanica: è un viaggio intenso quello narrato nella mostra «Confini», nell’ambito del percorso culturale «M’impari – camminando si apprende la vita» promosso da Aeper. Da Gorizia a Preševo (Serbia meridio­nale), passando per Trieste, Jasenovac, Vukovar e Belgrado. A compierlo sono stati l’artista Camilla Marinoni, il giornalista Andrea Valesini, Marco Caraglio del gruppo Aeper e Aldo Lazzari della Caritas diocesana. La mostra è aperta fino al 15 aprile al Fantoni Hub di via Camozzi, passaggio via Sora, grazie alla collaborazione con la Scuola d’Arte A.Fantoni. Un’occasione per parlare di confini e di migrazioni. A ripercorrere il viaggio sono 28 scatti fotografici di Camilla Marinoni.

Il progetto intende contribuire a mantenere vive attenzione e sensibilità sugli sradicamenti di popoli in fuga da guerra, fame, miseria, persecuzioni e violenze: “La mostra è parte di esso – spiega Marco Caraglio di Aeper – insieme con uno spettacolo teatrale, con un volume a cura di Omar Lazzari, e con i reportage di Andrea Valesini. Portare l’esposizione al FantoniHub è per noi importante perché davvero in sintonia con la voglia di condividere, anche con i giovani studenti, l’avvicinamento alle drammatiche vicende di popoli di oggi e di un passato molto vicino».

La mostra va a cercare le tracce del presente nelle terre balcaniche, ma anche di un passato vicino, spesso drammatico, che ha ancora bisogno di essere narrato e compreso. “Il viaggio – spiega Andrea Valesini – ha aperto uno sguardo sui Balcani, da sempre luogo che ha anticipato le tensioni e inquietudini europee attraverso le tante difficoltà di coesistenza. L’itinerario si è sviluppato tra tappe della memoria (in riferimento agli anni delle guerre mondiali e soprattutto delle guerre jugoslave) e tappe dell’attualità dunque attraverso quei luoghi dove, soprattutto in Serbia, nonostante gli accordi internazionali, migliaia di migranti sono bloccati in una condizione di vita sospesa in continua attesa di trovare un modo per raggiungere l’Europa occidentale. Allo stesso tempo il nostro viaggio, e anche questa mostra, vogliono essere uno stimolo per considerare il Confine come elemento di possibilità. La vera sfida culturale e politica di oggi è quella del confronto attraverso il quale è possibile cambiare e arricchire i nostri mondi».

Il Percorso “Confini” è anche accompagnato da un libro (Edizioni Gruppo Aeper), a cura di Omar Valsecchi: una cronaca ragionata del viaggio da cui è nata la mostra a cura di A.Valesini. La seconda parte del libro presenta invece diversi contributi e suggestioni sulla parola “Confini”. Il libro sar disponibile presso il FantoniHub ad un prezzo di copertina di euro 10. Andrea Valesini (capo redattore dell’Eco di Bergamo) incontrerà gli studenti per una “ricollocazione storica” dell’esposizione tra seconda guerra mondiale-conflitto nella ex Jugoslavia-attualità nei Balcani.

 

Fantoni HUB

Lun.matt. chiuso / 15.00 – 18.30

mar. 11.00 – 13.00 / pom. chiuso

merc/ven. 11.00 – 13.30 / 14.30 – 18.30

sab. 11.00 – 13.30 / 14.30 – 19.30

 

Share.

Lascia un commento