Spaghetti di zucchine al pomodoro. Un piatto leggero, fresco e salutare: la moda del momento

0

Questa è una ricetta un po’ modaiola: gli spaghetti di verdure sono il massimo trend del momento, in fatto di piatti leggeri, sani e freschi.

Io li ho scoperti qualche mese fa e ho provato a realizzarne diversi: di carote, di barbabietole, di cetrioli… Sono talmente in voga che si trovano addirittura diverse combinazioni già pronte al supermercato.

Alla fine, però, io ho un solo favorito: gli spaghetti di zucchine.

Sono gli unici che continuo a preparare, frequentemente. Saziano, sono leggeri e salutari. E mio marito li adora (dopo l’iniziale scetticismo frutto dei soliti pregiudizi sui piatti sani: “Ma figurati se mangio gli spaghetti di zucchine”…).

Molti li consumano crudi, magari uniti a una buona salsa di pomodoro cotta come quella che vi propongo qui.

Io, invece, per questioni di stomaco (crudi non li digerisco, non c’è verso e non c’è modo!), uso un trucchetto: li sbollento due minuti d’orologio e poi li scolo e li condisco.

Sono squisiti, a patto di scolarli bene, altrimenti il sugo si riempie d’acqua e perde consistenza.

Scegliete, dunque, se procedere con il crudo o lo sbollentato: io vi consiglio di provare entrambe le versioni e poi decidere quale preferite.

Unica nota: serve lo spiralizzatore. Ovvero l’accessorio (modaiolo anch’esso) per “temperare” le verdure.

Ingredienti (dosi per 3 persone):

  • zucchine (6 unità)
  • polpa di pomodoro (250 grammi)
  • sale marino integrale (q.b.)
  • prezzemolo (1 cucchiaio)
  • porro (mezzo)
  • olio extravergine d’oliva (q.b.).

Mettete a bollire una pentola d’acqua salata, come fareste per cuocere la pasta.

Intanto scaldate un filo d’olio in un pentolino e fatevi rosolare il porro tritato. Dopo qualche istante, aggiungete la polpa di pomodoro, regolate di sale, insaporite con erbe o aromi a piacere (io uso il prezzemolo, come ho indicato negli ingredienti, variando a volte con il basilico per una versione ancora più fresca) e lasciate cuocere a fuoco medio mescolando di tanto in tanto.

Lavate bene le zucchine (che non siano troppo piccole o sottili, mi raccomando), eliminate le estremità e passatele nello spiralizzatore.

Appena l’acqua bolle, versatevi le zucchine e date due minuti di cottura da quando riprende bollore.

Scolate bene, unite al sugo di pomodoro e servite.

Assaggiate e, se necessario, regolate di sale: gli spaghetti di zucchine tendono a essere dolciastri, soprattutto se sbollentati. Potete ovviare al problema salando un po’ di più l’acqua in cui li cuocerete, oppure aggiungendo un po’ di sale, secondo il vostro gusto, a preparazione ultimata.

Se preferite la versione cruda, vi consiglio di aggiungere un filo d’olio al condimento.

Buon appetito!

 

Share.

Lascia un commento