Cultura e natura: letture, mostre e visite guidate per le Giornate Europee del Patrimonio

0

“Cultura e natura” sarà l’argomento dell’edizione “#GEP2017”, le Giornate Europee del Patrimonio, in programma il 23 e il 24 settembre, promosse dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea, con l’intento di favorire il dialogo tra le nazioni europee e riaffermare il ruolo centrale della cultura all’interno della società. Tema di quest’anno sarà appunto quello del complesso e delicato rapporto tra uomo e natura e la nostra città, protagonista di questo evento, farà da cornice a tale interazione tramite i propri luoghi di cultura, come musei e biblioteche, in cui si svolgeranno attività interattive e convegni, al fine di spiegare alla cittadinanza l’importanza della preservazione della natura e del nostro patrimonio culturale, eredità delle generazioni future. Il calendario sarà fitto di appuntamenti a cominciare dal 23 settembre, alla biblioteca Tiraboschi, con letture animate per bambini dai 3 ai 6 anni a cura della compagnia Teatrodaccapo dalle 17 alle 18. Per i più grandi, dalle 15 alle 18, alla biblioteca civica Angelo Mai, li attende un viaggio all’interno dei manoscritti e libri a stampa, contenenti raffigurazioni del paesaggio e dell’ambiente naturale, realizzate con varie tecniche artistiche. “Cultura e natura, un antico conflitto!” sarà invece il tema affrontato al museo civico archeologico in piazza Cittadella, nella giornata del 24 settembre a partire dalle ore 16. Una guida spiegherà le criticità del mondo contemporaneo che ruotano attorno ai temi dello sviluppo sostenibile. Altra proposta per i più piccoli, dai 6 agli 11 anni, quella in programma sempre il 24 alla biblioteca Tiraboschi dalle 10 alle 12 e intitolata: “Un giardino di libri”. Una mostra di libri illustrati condurrà i bambini nello stupore di una natura rappresentata con maestria. Altre visite guidate saranno in programma in questa due giorni di immersione tra cultura e natura. La fontana del Lantro, importante reperto storico di Bergamo, che fornì acqua alla città fino al 1800, sarà il tema dell’escursione proposta dal Gruppo Speleologico “Le nottole”. Alla scoperta del mammut nell’era glaciale è infine l’altro itinerario proposto nella giornata del 24 settembre, per scoprire il delicato lavoro di restauro compiuto sulle zanne originali del mammut di Petosino, custodito nel museo di scienze naturali Enrico Caffi in Piazza Cittadella. Questi e molti altri gli appuntamenti da non perdere per riscoprire a valorizzare il nostro patrimonio. Come ha infine sottolineato l’assessore alla cultura Nadia Ghisalberti: “ Le Giornate Europee del Patrimonio costituiscono un’occasione per tutti i cittadini per approfondire la conoscenza del loro patrimonio, perché la partecipazione alla vita culturale è un diritto di tutti e un dovere delle politiche di chi amministra la città”.

Share.

Lascia un commento