Fonteno accoglie la Madonna Pellegrina di Fatima, e arriva in visita il nuovo arcivescovo di Milano Mario Delpini

0

Fonteno si prepara ad accogliere la Madonna Pellegrina di Fatima domenica 10 settembre. C’è grande attesa anche per la straordinaria presenza di monsignor Mario Delpini, il nuovo arcivescovo della diocesi di Milano, che ha appena preso possesso della diocesi, mentre l’ingresso ufficiale è previsto per il 24 settembre.
La statua della Madonna resterà a Fonteno, nella parrocchia dei Santi Faustino e Giovita, da domenica 10 fino a sabato 16 settembre 2017 in occasione del centenario delle apparizioni di Fatima; avverrà dunque proprio per questo evento straordinario la prima visita ufficiale di monsignor Delpini da Arcivescovo di Milano.
Il ricco programma che coinvolge tutta la comunità in una intensa settimana mariana prende avvio con l’atteso appuntamento di domenica 10 settembre con la tradizionale accoglienza della Madonna Pellegrina che arriverà in elicottero (tempo permettendo) al campo sportivo alle ore 18.

Alla prima giornata di accoglienza sarà presente l’arcivescovo Delpini insieme con don Alessandro Martinelli, parroco di Fonteno con il sindaco Fabio Donda. Seguirà la processione verso la chiesa Parrocchiale accompagnata dalla Banda della Collina e la celebrazione eucaristica accompagnata dal Cavellas Chorus che al termine della funzione intratterrà i fedeli con una meditazione musicale dedicata alla Vergine.

Il programma della settimana avrà una precisa cadenza nei vari appuntamenti che animeranno le giornate di preghiera con alcune particolari celebrazioni dedicate ai bambini, ai ragazzi, agli anziani e agli ammalati. La settimana mariana incrocia importanti festività del calendario liturgico, in particolar modo per la comunità di Fonteno, come la Festa della Madonna Addolorata (15 settembre) a cui gli abitanti sono particolarmente devoti. All’interno della chiesa parrocchiale vi è infatti un altare dedicato all’Addolorata con un’imponente scultura lignea che annualmente viene portata in processione fino ad un Santuario, situato in una zona particolarmente impervia del paese, per una grazia ricevuta che durante la seconda guerra mondiale risparmiò le famiglie della comunità dai bombardamenti nazifascisti. Ogni giornata è ispirata dai temi salienti dei messaggi che la Madonna di Fatima ha lasciato durante le apparizioni avvenute tra il 13 maggio e il 13 ottobre 1917.

Da lunedì a venerdì il programma seguirà lo stesso ritmo: l’apertura della Chiesa Parrocchiale che custodirà il simulacro della Vergine alle ore 8.00 con la recita del Santo Rosario a seguire la celebrazione dell’Eucarestia, alle 11.30 la recita dell’Angelus, alle 14.30 la preghiera per tutti i bambini e ragazzi, alle 15.00 l’esposizione Eucaristica, alle 15.30 la recita del Santo Rosario e la Benedizione Eucaristica, alle 20.00 ancora la recita del Santo Rosario. Ogni sera alle 20.30 si terrà la Santa Messa accompagnata da una diversa corale delle comunità parrocchiali del vicariato.

Tutti i giorni da lunedì a sabato dalle 9.30 alle 11.30 e dalle 15.00 alle 18.00 ci sarà la possibilità di accostarsi al Sacramento della Confessione.
Sabato 16 settembre, la giornata del saluto e della partenza. La Santa Messa di terrà alle ore 20.00, presieduta da monsignor Caro Mazza, Vescovo emerito di Fidenza e accompagnata dalla corale di Fonteno. A seguire la processione “aux flambeaux” per le vie del paese accompagnata dalla Banda della Collina.

Share.

Lascia un commento