Molte fedi, Gianluca Nicoletti presenta “Tommy e gli altri”. La disabilità e la legge sul “Dopo di noi”

0

A poco più di un anno dall’approvazione della legge del “Dopo di noi”, che tutela le persone con disabilità grave prive del sostegno familiare, il Consorzio di cooperative sociali Ribes, insieme alle Acli provinciali di Bergamo, promuove la proiezione del film “Tommy e gli altri” nell’ambito della rassegna Molte fedi sotto lo stesso cielo.
Sabato 7 ottobre, ore 10.00, al Cinema Conca Verde di via Mattioli a Longuelo, l’autore del documentario, Gianluca Nicoletti presenterà il lungometraggio con la deputata Elena Carnevali, promotrice della legge Dopo di noi.

IL FILM
“Tommy e gli altri” è un film autobiografico, partito dalla domanda che si è posto Nicoletti, regista e giornalista di Radio24: che cosa farà Tommy, suo figlio nato autistico, da grande, quando lui non potrà più accudirlo? La pellicola narra proprio di storie di madri e padri di figli con disabilità che progettano, sognano e immaginano soluzioni, non senza difficoltà e paure, grazie alle quali i figli possano avere dignità di vita reale e inclusione. L’ingresso è gratuito, previa prenotazione dei biglietti sul sito www.moltefedi.it.

IL CORSORZIO
Il Consorzio Ribes (Rete Integrata Bergamasca per l’Economia Sociale) è nato nel 2000 per unire le cooperative acliste, ma con l’apertura anche ad altre realtà che ne condividono le finalità del progetto è divenuto tra i più importanti consorzi di cooperative sociali della provincia: “Il nostro Consorzio di cooperative sociali – sottolinea il direttore Antonio Bertoncello – si occupa di offrire servizi e di mettere in atto inserimenti lavorativi. Lavora in tutta la provincia e si occupa soprattutto di disabilità e di persone in condizioni di fragilità, attraverso l’attività di centri diurni e residenziali”. Il consorzio nasce dalle Acli di Bergamo, e ne conserva l’ispirazione cristiana. Opera attraverso una fitta rete di legami con le organizzazioni di volontariato presenti sul territorio”.
Oggi Ribes ha un fatturato aggregato di 31 milioni di euro, occupa 1239 persone di cui l’84% a tempo indeterminato, distribuiti sulle 12 cooperative sociali e un consorzio di scopo socie. Con una così ampia varietà di realtà imprenditoriali, Ribes progetta e sviluppa servizi sociali e socio-sanitari per tutta la popolazione in condizione di fragilità. Maggiori informazioni sul sito www.consorzioribes.com.

Share.

Lascia un commento