Fiabe e laboratori fanno volare i diritti dei bambini: una giornata di arte e cultura per le scuole di Bergamo

0

«I bambini sono la novità, il nostro futuro, il nostro avvenire e per questo è importante che per loro la cultura e l’arte non abbiano “ostacoli”». Sono questi gli obiettivi che Pandemonium Teatro si propone di raggiungere con il progetto “ARTE e CULTURA – Un diritto delle bambine e dei bambini” che si terrà durante tutta la giornata di lunedì 20 novembre in cui si celebra la Giornata Mondiale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza.

«Nato da un grande lavoro di raccordo tra i diversi soggetti educativi che hanno dedicato un’attenzione particolare ai bambini, piccoli spettatori delle varie iniziative presentate nel calendario e promosse dal Comune di Bergamo al fine di ottenere dei momenti di visibilità e di condivisione» sottolinea Loredana Poli, Assessore all’Istruzione, Università, Formazione e Sport del Comune di Bergamo.

Infatti, numerose sono state le realtà che hanno collaborato con Pandemonium Teatro: da Consorzio SOLCO Città Aperta, Fondazione Serughetti Centro Studi La Porta,  CAOS –  Costruire Alleanze e Opportunità a Scuola, Accademia Carrara, GAMeC, Sistema Bibliotecario Urbano al Liceo Scienze Umane e Liceo Musicale Secco Suardo.

Si comincerà al mattino: «I bambini delle scuole primarie faranno “esperienza” attraverso delle attività coinvolgenti che saranno gestite dalle differenti istituzioni del territorio» sottolinea Elena Gatti di Pandemonium Teatro. La prima “esperienza” è intitolata «Nel bosco delle fiabe» e si svolgerà nella Biblioteca Tiraboschi, Pelandi e Loreto. Quest’iniziativa è curata da Pandemonium Teatro con Tiziano e Giulia Manzini, Flavio Panteghini e gli studenti del Liceo linguistico Giovanni Falcone di Bergamo coordinati da Lisa Ferrari che reciteranno delle piccole scene ambientate in un bosco fiabesco e i bambini dovranno indovinare la storia e poi, un attore di Pandemonium Teatro leggerà delle variazioni sulla favola di Cappuccetto Rosso. La seconda è «Il Furfante in Fiera» e si terrà nell’Auditorium di Loreto dove i bambini, in compagnia dell’astrofisico bergamasco Luca Ferri, cercheranno di capire cosa sono le fake news. A seguire, «gli studenti del Mamoli creeranno un reportage fotografico che sarà caricato sui social mentre i ragazzi del Liceo Musicale Secco Suardo coinvolgeranno i bambini con un laboratorio musicale» racconta Elena Gatti mentre, nella Pinacoteca Carrara e GAMeC si svolgeranno delle visite teatrali per bambini alla scoperta del loro patrimonio artistico. In particolare, alla GAMeC «accompagneremo due gruppi di bambini della scuola primaria nelle sale e riscopriremo la storia dei familiari di Giacomo Manzù, parlando del busto del piccolo Pio che è presentato dentro a un’armatura come segno di protezione e cercando così di far “avvicinare” i bambini all’arte contemporanea» spiega Walter Maconi.

Successivamente, nella seconda parte della giornata, dalle 16.30 nel Teatro Auditorium di Loreto si terrà la Tavola Rotonda «COLTIVARE ARTE: quale Cultura per l’Infanzia?». Sarà un incontro a cui parteciperanno Giovanna Brambilla, Responsabile dei Servizi educativi GAMeC, Ivo Lizzola, Docente di Pedagogia Sociale all’Università di Bergamo, la storica dell’arte Silvia Mascheroni, l’Assessore all’Istruzione Loredana Poli, la scrittrice Giovanna Zoboli, la poetessa Chandra Livia Candiani e Silvano Petrosino, Docente di Teorie della comunicazione e Antropologia religiosa e media all’Università Cattolica di Milano e Piacenza al fine di affrontare insieme il tema degli adulti e il loro sguardo verso l’infanzia.

Infine, per tutta la giornata, il Coordinamento Comitato Genitori ha organizzato in tutte le scuole aderenti di Bergamo, l’iniziativa «Facciamo volare i diritti». «Lo scopo di questa attività è realizzare con i bambini dei disegni o messaggi legati ai Diritti su un foglio che sarà poi piegato ad aeroplano di carta e fatto volare con gli altri nel cielo – spiegano Marilisa Zappella e Floriana Ferrari del Comitato Genitori e Istituti Comprensivi – alla fine, questi aeroplani di carta verranno raccolti, letti in classe e racchiusi in uno scrigno preparato dai genitori».

Ma non è tutto, ad anticipare questa giornata dedicata all’infanzia, ci saranno ben quattro appuntamenti teatrali distribuiti nel fine settimana precedente tra città e provincia. Si partirà sabato 18 novembre alle 16.30 con «La mucca e l’uccellino» di Pandemonium Teatro al Teatro Qoelet di Redona (Bg) e alle 21 nel Teatro Auditorium di Loreto «Come Hansel e Gretel –briciole di plastica» di Walter Maconi e sarà replicato domenica 19 novembre alle 16.30. Mentre, a Crespi d’Adda per la rassegna Teatro a Merenda andrà in scena in doppia replica rispettivamente alle 15.30 e 17 «Cappuccetti Matti».

Tutti gli appuntamenti del 20 novembre sono gratuiti ma è indispensabile prenotarsi telefonando al n. 035.235039 o scrivere all’indirizzo mail info@pandemoniumteatro.org

Share.

Lascia un commento