Le orecchiette con il pesto alle cime di rapa: dalla Puglia alla Liguria a caccia di sapori nuovi

0

La cucina pugliese è una vera bontà. Ogni tanto mi piace prender spunto dai piatti tipici di altre Regioni d’Italia, alla ricerca di nuovi sapori, di idee. Le orecchiette con le cime di rapa sono un must.  Ho provato a cucinarle in una versione che potesse piacere ai miei bambini, che non amano sentire le verdure nel piatto ma adorano il pesto. Ho unito le cime di rapa a un pochino di rucola e basilico (che ancora il mio orto mi regala…) e ai pinoli, diciamo che ho fatto un bel mix tra la tradizione genovese e quella pugliese.

Non mi sono cimentata nello stendere anche la pasta, per quella ho bisogno dei consigli di una nonna pugliese doc. Ma il pesto con cime di rapa e rucola è venuto proprio buono, vi consiglio di provarlo anche su una normalissima pasta confezionata che avete a casa a portata di mano.

Ingredienti

  • cime di rapa
  • rucola
  • basilico
  • pinoli
  • aglio
  • olio d’oliva
  • sale e pepe
  • pasta

Preparazione

Iniziate col mondare le cime di rapa. Io elimino i gambi esterni più duri, taglio a listarelle gli altri e lascio intatte le foglie. Metto il tutto in una pentola con acqua bollente salata e lascio cuocere per una quindicina di minuti.

Una volta pronte scolate le cime di rapa senza buttare l’acqua, nella quale potete già buttare la pasta che avrete scelto.

In un frullatore mettete le cime di rapa dopo averle ben strizzate, aggiungete una bella manciata di rucola, un po’ di basilico e di pinoli, un piccolo spicchio d’aglio (potete anche farne a meno se non vi piace). Frullate e aggiungete pian piano olio d’oliva fino a ottenere la consistenza desiderata.

Regolate di sale e pepe e il vostro pesto è pronto. Una volta che la pasta è cotta resta solo da impiattare e servire a tavola. Buon appetito!

Share.

Lascia un commento