“Sognate più in grande, puntate più in alto”. Crescere bambine coraggiose per rendere il mondo migliore

0

“Sognate più in grande, puntate più in alto, lottate con più energia. E, nel dubbio, ricordate: avete ragione voi”. E’ questo l’invito da cui parte “Storie della buonanotte per bambine ribelli” di Elena Favilli e Francesca Cavallo (Mondadori). Non solo un libro, ma un vero e proprio progetto nato per ingaggiare battaglia contro gli stereotipi di genere. Un’opera che si può leggere anche in un’ottica di prevenzione delle violenze e dei maltrattamenti, perché è da lì che si parte, dall’educazione. Sono passati mesi, e questo titolo è diventato un longseller, ancora ai primi posti delle classifiche di vendita: ma non è questo il traguardo più importante che hanno ottenuto le due autrici – un bell’esempio di imprenditoria al femminile. Elena e Francesca, infatti, hanno fatto da apripista per un filone che in un tempo relativamente breve è diventato ricchissimo, segnando davvero una svolta culturale. Ne proponiamo alcuni esempi, tra i più interessanti usciti nelle ultime settimane.

PICCOLE DONNE, GRANDI SOGNI

Com’erano Coco Chanel, Frieda Kahlo, Amelia Earhart e Agatha Christie da bambine? Come hanno fatto a diventare stiliste, artiste, pilota, scrittrice in epoche in cui questi mestieri erano riservati in gran parte agli uomini? La collana “Piccole donne, grandi sogni” con i testi di Maria Isabel Sanchez Vegara e i disegni di diversi illustratori (Fabbri), racconta in modo originale e inedito i percorsi seguiti da donne famose che “da bambine avevano un sogno e l’hanno inseguito ad ogni costo”. Le storie, raccolte in accattivanti albi illustrati, con parole semplici, adatte anche a lettori giovanissimi, partono dalla vita quotidiana, dall’importanza di uno sguardo, di un dettaglio, per sollecitare la curiosità dei lettori  e sollecitarli a osservare il mondo con più attenzione, a chiedersi qual è il loro talento e il loro sogno, a cercare la strada per realizzarlo, come hanno fatto queste donne speciali. Questi testi, però, sono abbastanza profondi da spingere anche i genitori a riflettere su di sé e sullo sguardo che proiettano sul mondo e sulle differenze di genere.

GRANDI DONNE CHE HANNO CAMBIATO IL MONDO

E’ confortante scoprire leggendo un albo illustrato come “Grandi donne che hanno cambiato il mondo” di Kate Pankhurst (Nord-Sud Edizioni), che non bisogna necessariamente essere scienziate come Marie Curie o grandi artiste come Frieda Kahlo per figurare bene. Trovano posto in queste pagine, infatti, scrittrici come Jane Austen, creatrice di storie e di personaggi amatissimi anche dai lettori di oggi, attiviste appassionate come Emmeline Pankhurst, che all’inizio del Novecento condusse una campagna contro le legge che impediva alle donne di votare, e Sacagawea, nativa americana che accompagnò come guida all’inizio dell’Ottocento gli esploratori Lewis e Clark attraverso le terre inesplorate nella parte Ovest degli Stati Uniti, dimostrando quanto valore possa avere una donna anche in situazioni delicate in cui occorrono coraggio e spiccate doti diplomatiche.

L’AVVENTUROSO LIBRO PER RAGAZZE CORAGGIOSE

Che cosa fanno le ragazze coraggiose? Cambiano il mondo, un’avventura alla volta. Quali avventure? Scorrendo l’indice de “L’avventuroso libro per ragazze coraggiose” di Andrea J. Buchanan e Miriam Peskowitz (Mondadori) perché tra le cose “che una ragazza, di qualsiasi età, deve sapere” ce ne sono di molto curiose: per esempio acconciare i capelli con una matita, indossare un sari, fischiare con due dita, giocare a carte, scala quaranta e rubamazzo, fare la ruota e la rovesciata all’indietro, imparare vezzeggiativi, frasi e modi di dire in francese. Non sono tanto le istruzioni che contano, però, quanto l’impostazione di base: l’invito a raccogliere le tradizioni e i trucchi delle mamme e delle nonne, a riscoprire giochi ormai passati di moda, a conoscere culture diverse. “Grazie a questo libro – scrivono nell’introduzione Carolina Capria e Mariella Martucci, curatrici del testo italiano – imparerai a fare cose che ti renderanno una ragazza ancora più coraggiosa di quello che sei, o ti daranno la spinta per tirare fuori la ragazza coraggiosa che finora è rimasta nascosta dentro di te. Grazie a questo libro scoprirai te stessa e conoscerai alcune delle ragazze coraggiose che hanno reso il mondo un posto migliore”. E’ proprio quello che desideriamo per le bambine di oggi, donne di domani: un libro può aiutare.

Share.

Lascia un commento