A Chiuduno c’è “La Ragnatela”: un progetto per avvicinare gli adolescenti al mondo del lavoro

0

Recuperare del materiale di scarto per dargli una nuova vita: nasce da questo intento il gruppo “La Ragnatela”, un progetto ideato da Johnny Dotti e il curato don Tommaso Frigerio per avvicinare gradualmente gli adolescenti al mondo del lavoro. “Il progetto ha preso vita dopo diverse riunioni con la comunità di Chiuduno alla quale abbiamo chiesto una partecipazione attiva cercando tra di loro dei volontari” racconta così la nascita del gruppo, Luca Mottini, uno dei responsabili de “La Ragnatela”.
“L’idea da cui è arrivato l’input per iniziare è di Johnny Dotti che ha sempre visto l’oratorio come un servizio per la comunità. – prosegue Luca – Inizialmente ero scettico perché non pensavo che sarebbe stato possibile creare un gruppo in cui gli adolescenti potessero affacciarsi al mondo del lavoro ed ero incredulo rispetto al loro interesse nei confronti di questa iniziativa, ma alla fine mi sono dovuto ricredere”.
Ad oggi il gruppo “La Ragnatela” conta circa una dozzina di persone tra genitori volontari e adolescenti che hanno aderito alla proposta. Il progetto ha preso forma nell’anno precedente con sede nell’ex asilo di Chiuduno dove i ragazzi e i volontari si trovano ogni giovedì per lavorare il materiale di scarto e rielaborarlo in nuovi oggetti. “Per iniziare abbiamo costruito dei divani partendo dai bancali e dei tavoli con le sedie partendo dalle bobine. Quest’anno, invece, ci siamo impegnati ad allestire la piazza di Chiuduno con alberi di Natale, pupazzi di neve e il presepe – spiega Luca- I ragazzi che hanno dimostrato maggior interesse rispetto a tale iniziativa hanno tra i sedici e i diciotto anni perché, essendo loro i prossimi a doversi relazionare con un ambiente lavorativo, la tematica va a toccarli sul vivo.”
Il punto forte di questo progetto è la concretezza: gli adolescenti ponendosi un obiettivo sotto gli occhi di un’intera comunità sono più invogliati a lavorare e tengono particolamente alla buona riuscita del risultato. Il gruppo “La Ragnatela”, però, è solo all’inizio come ci racconta il responsabile Luca Mottini: “Il prossimo obiettivo è quello far crescere il gruppo cercando di coinvolgere altri ragazzi e farci conoscere ancora meglio tramite occasioni come “Flower Power”, la festa dei commercianti di Chiuduno, alla quale abbiamo partecipato quest’anno con un nostro stand. Fortunatamente la nostra crescita è sostenuta, non solo da Johnny Dotti e da don Tommaso Frigerio che ringraziamo infinitamente, ma anche dal sindaco Stefano Locatelli che ci ha permesso di usufruire dello spazio dell’ex asilo di Chiuduno al quale va la nostra gratitudine.”

Share.

Lascia un commento