Il rosti di patate: una di quelle ricette che ti salvano sempre

0

Il rosti di patate è una di quelle ricette che ti salvano sempre. Piace davvero a tutti, i bambini ne vanno matti, e si presta ad essere accompagnato da salse, secondi piatti, chi più ne ha più ne metta. E’ piuttosto semplice da preparare. La mia non è la ricetta tradizionale, che richiederebbe anche lardo e strutto, si tratta di una versione più leggera e soprattutto facile da improvvisare. Perché bastano pochi ingredienti e il gioco è fatto. Si tratta inoltre di una ricetta senza glutine e vegana.

Ingredienti:

  • 400 gr di patate;
  • 1 cucchiaio di farina di riso;
  • rosmarino ed erbe a piacere (salvia, timo, …)
  • sale e pepe
  • olio d’oliva

 Preparazione:

Pelate le patate e grattugiatele ben bene. Mettete le stiscioline via via ottenute in un colino o in uno scolapasta, salatele e fate in modo che perdano più acqua possibile strizzandole delicatamente.

Mettetele quindi in una ciotola, aggiungete il cucchiaio di farina, le erbe, il pepe, un cucchiaio d’olio. Mescolate e andate a formare i rosti, creando dei burger delle dimensioni che preferite.

Scaldate una padella con un filo d’olio, adagiate i rosti, fateli cuocere a fuoco non troppo alto. Ci vorranno circa 8 minuti per lato, io li rigiro spesso per evitare che si brucino. Una volta pronti serviteli come contorno, o magari come secondo, insieme e a una gustosa salsa.

Share.

Lascia un commento