Il camper di Be Young’s: una casa a quattro ruote per incontrare i giovani

0

Un ambiente accogliente e colorato con tanti post-it appesi alle pareti a segnare il passaggio di chi, sul camper, è salito prima di te. Si presenta così il camper di Be Young’s, il progetto diocesano nato per raccogliere le opinioni dei giovani per il sinodo indetto da Papa Francesco. A giudicare dal numero dei foglietti sparsi sulle pareti, sono molti i giovani passati di lì come molti sono i diversi desideri e ideali scritti sui post-it, tanto che si fatica a trovarne qualcuno simile agli altri.
Nei giorni scorsi il camper di Be Young’s ha fatto tappa all’oratorio di Campagnola per una serata di festa promossa da “E-20 giovani” e accompagnata dalla musica della band Sputi sui Muri. Appena arrivati, i camperisti non hanno perso un attimo del loro tempo e hanno iniziato a coinvolgere i giovani presenti per raccogliere le varie idee sul tema della tappa, ovvero la casa. “Come vedi la tua casa?”, “Che forma ha la tua casa?”, “Come la vivi?”, “Come la vivono i tuoi parenti?”. Queste sono solo alcune delle domande che sorgono spontanee dall’attività proposta a chi sale sul camper. I giovani seduti intorno al tavolo si trovano davanti a diverse figure geometriche e, scegliendone una, devono descrivere la loro abitazione e posizionarne gli ambienti in base alla figura scelta.
La casa, però, non è costituita solamente dalla costruzione e l’arredo, è un luogo i cui coinquilini interagiscono e vivono insieme. Disegnata la collocazione delle stanze, ora tocca al posizionamento delle persone che vivono la casa, ognuno nel luogo che frequenta di più o che sente più suo. Ognuno ha un piccolo ritaglio di casa per sé e ognuno si relaziona in maniera diversa a seconda di com’è cresciuto. Questo è proprio ciò che scaturisce dal confronto tra i giovani. Ogni famiglia ha abitudini sue che ad alcuni possono sembrare completamente normali mentre ad altri possono sembrare strane, bizzarre o inusuali. Non importa. Sul camper nascono dei confronti sinceri in cui nessuno si sente mai giudicato perché l’atmosfera che si crea è proprio quella di una piccola famiglia che esprime con semplicità le proprie opinioni.
Un’occasione rara in mondo frenetico che lascia poco spazio alla riflessione e non invoglia a esprimersi per paura del giudizio altrui.
Per non perdere l’occasione di dire la tua, non perdere le prossime tappe del camper e segui le pagine social del Be Young’s. I volontari ti aspettano sul camper!

Share.

Lascia un commento