IncontraCre fa un tuffo nel passato: alla scoperta del monastero di San Paolo d’Argon come culla delle culture

0

“La vita non sarà mai migliore dei progetti che fai e delle azioni che compi. Tu sei l’architetto e il costruttore della vita, della tua fortuna, del tuo destino” Alfred Montapert. Non poteva esserci frase migliore per introdurre l’occasione di IncontraCre dal titolo “Che opere” pensato per l’edizione 2018.
Per il terzo anno consecutivo torna IncontraCre, un’iniziativa costituita da laboratori e animazione missionaria che accompagneranno i Cregrest della diocesi. “Alla sua terza edizione – spiega Federica Crotti – IncontraCre cambia forma e luogo in quanto nell’ambito di questa iniziativa quest’anno sarà possibile partecipare a gite di una giornata intera presso l’abbazia di San Paolo d’Argon. I laboratori interculturali saranno basati sul tema dell’agire dell’uomo nel custodire il creato. L’argomento è calato in una realtà, quella del monastero, che nel medioevo è stata culla della cultura decidendo di aprire le porte per essere un luogo di accoglienza”.
Il pensiero di molti è che il medioevo non sia nient’altro che un’epoca buia con poco o nulla da raccontare invece i monasteri urlano a gran voce il contrario. Questi luoghi raccontano il periodo medievale come un teatro di grandi scambi e di incontri di culture molti differenti le une dalle altre. Ogni forestiero era una ricchezza fondamentale per tutti i monasteri, nessuno escluso.
Il monastero di San Paolo d’Argon, dunque, rappresenta la capacità dell’uomo di agire e di custodire il creato affidato da Dio agli uomini. Per calare meglio nella parte i partecipanti dei laboratori, gli educatori divideranno in otto gruppi i ragazzi che si immedesimeranno nei ruoli dello scienziato, del mercante, degli artigiani e degli artisti animando la vita del monastero. Dopo l’accoglienza i ragazzi diventeranno tutti dei viandanti e affronteranno diverse attività che li porteranno alla scoperta di un mondo molto lontano, somigliante, per certi versi, all’Europa dei giorni nostri. Tutte le attività proposte saranno di tipo ludico ricreativo: alcune saranno basate sui giochi mentre altre sui laboratori, ma in entrambi i casi ci sarà una rilettura per far riflettere i ragazzi sul tema del Cregrest.
Sarà possibile partecipare agli eventi di IncontraCre dal 18 giugno al 13 luglio tutti i martedì, mercoledì e giovedì dalle 9.30 alle 16.30. Per le iscrizioni è necessario contattare l’ufficio Upee.
Una bella occasione per guardare con occhi diversi un luogo, superando gli stereotipi, e per avere uno sguardo nuovo sull’agire dell’uomo.

Share.

Lascia un commento